Conseguenze della sinusite mascellare

Il complesso sistema di organi respiratori è la prima barriera e il principale filtro, che l'aria inspirata dall'uomo incontra. Sviluppano la loro attività patologica di batteri, si moltiplicano le infezioni, si raccolgono muco e vari prodotti di scarto di microbi. Tutto ciò interferisce con il normale processo respiratorio, inoltre, causa lo sviluppo di malattie del tratto respiratorio superiore, tra cui sinusiti, sinusiti, riniti e altri.

Tali malattie influenzano negativamente le condizioni di una persona e non sono sempre suscettibili di trattamento conservativo, come terapia farmacologica o fisioterapia. In alcuni casi, il medico curante può suggerire che il paziente subisca una sinusite mascellare.

Cos'è un seno mascellare, che viene assegnato

La sinusite di solito si sviluppa gradualmente, e inizialmente non causa l'inconveniente significativo colpito. Le sue manifestazioni sono confuse con i sintomi di un lieve raffreddore, non prestando la dovuta attenzione al trattamento. I fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia possono essere considerati rinite a lungo termine, periostite, malattie dei denti e delle gengive.

Sullo sfondo del danno in corso da parte di microrganismi patogeni, i seni paranasali iniziano ad infiammarsi. Il paziente ha una congestione nasale costante e muco abbondante. Dopo un po 'di tempo, i contenuti purulenti iniziano a mescolarsi con il muco.

Sintomi di sinusite, che dovrebbe avvertire la persona colpita - deterioramento dell'odore, aumento della temperatura fino a 38-39 gradi, sensazione di pesantezza alla testa, dolore alle tempie, occhi, cavità nasale, nella zona del naso. Se non si inizia a curare la malattia nel tempo, i disturbi della memoria, l'affaticamento e l'indebolimento della capacità lavorativa si uniscono alle manifestazioni descritte.

Sullo sfondo della fase purulenta della sinusite, possono formarsi malattie concomitanti più pericolose, a causa delle quali anche il paziente potrebbe dover essere ricoverato in ospedale.

Il meccanismo del danno si estende alla mucosa, che è infiammata, e colpisce anche il sistema vascolare e il tessuto connettivo. Lo stadio cronico della malattia colpisce anche le strutture ossee con lo strato sottomucoso.

La sinusite è una delle varietà di sinusite: nel trattamento di questa infezione dei seni mascellari, i medici generalmente preferiscono metodi terapeutici di trattamento - la prescrizione di terapia antibiotica, l'uso di gocce di vasocostrittore e farmaci antinfiammatori, procedure associate al lavaggio nasale.

Tuttavia, se il caso della sinusite è passato allo stadio avanzato e non risponde alla terapia conservativa, i medici prescrivono un'operazione chirurgica. La sua essenza risiede nell'attuazione della riabilitazione della lesione, nel ripristino della normale respirazione nasale e nell'eliminazione dei sintomi della malattia.

La chirurgia del seno mascellare è una procedura chirurgica che viene eseguita con accesso aperto o endoscopico al seno mascellare, quando vengono rimossi contenuti patologici, pus e muco e corpi estranei.

Quando viene prescritta la malattia del seno mascellare?

L'operazione di questa natura richiede la nomina di un otorinolaringoiatra, che guida il paziente. Quindi, le indicazioni per la sinusite sono:

  • sinusite acuta con aggravamento, se non è suscettibile di trattamento medico;
  • sinusite cronica;
  • cisti della mascella superiore;
  • sinusite causata dalla presenza di processi infiammatori nei denti;
  • la presenza nei seni di detriti ossei, pezzi di otturazione, radici di denti dopo trattamento dentale non qualificato;
  • poliposi delle cavità nasali;
  • coaguli di sangue localizzati nelle cavità;
  • tumori di qualsiasi tipo nei seni;
  • lesioni e danni alle pareti dei seni.

Se un paziente è sospettato di avere un tumore maligno, i tessuti rimossi durante l'intervento chirurgico sinusale vengono inviati per citologia.

Vieta la nomina delle operazioni

Condurre la chirurgia del seno è impossibile nei casi in cui può danneggiare il paziente o causare un deterioramento delle condizioni patologiche esistenti. Quindi, la procedura non è nominata se:

  • il paziente ha una brusca esacerbazione di malattie croniche;
  • patologie della circolazione sanguigna e disturbi della coagulazione del sangue sono stati diagnosticati;
  • ci sono complesse malattie sistemiche degli organi respiratori e uditivi, la mascella e la cavità orale, in cui un'infezione sinusale minaccia il paziente con un forte deterioramento.

Le donne incinte e le madri che allattano non eseguono l'operazione a meno che non sia assolutamente necessario, dal momento che l'anestesia viene utilizzata nel processo.

Quali tipi di chirurgia del seno sono detenuti dai medici?

L'ierotomia è differenziata, considerata la via della sua attuazione. Tali metodi operativi sono noti:

  • endoscopica;
  • classico o radicale.

Alcuni medici considerano separatamente la microaurotomia.

La chirurgia endoscopica è anche chiamata endonasale. I suoi medici prescrivono più spesso di altri, perché nel processo c'è un trauma minimo ai tessuti molli adiacenti rispetto alla procedura radicale. La probabilità di complicanze in questo caso è piuttosto piccola. La chirurgia endoscopica del seno comporta l'assenza di una grande incisione e l'uso di attrezzature speciali: un tubo endoscopico con ottica e una fotocamera.

Il tipo radicale della procedura di Caldwell-Luc richiede una profonda incisione sopra la mascella superiore ed è più traumatico per il paziente.

Microimototomia viene eseguita per rimuovere piccoli corpi estranei e coaguli di sangue dalla cavità del seno. In questo caso, un endoscopio e strumenti speciali sono inseriti attraverso il naso nei seni malati.

Caratteristiche delle attività preparatorie

Le misure di preparazione comprendono, prima di tutto, l'assenza di controindicazioni per la chirurgia. Pertanto, il medico, prima di fissare la data della sua attuazione, invia il paziente a fare i test:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • coagulazione;
  • biochimica del sangue.

Inoltre, il medico avrà bisogno dei risultati dell'esame a raggi X dei seni e della tomografia computerizzata.

Poiché l'implementazione del seno è possibile solo con l'uso dell'anestesia, per 6-8 ore prima di iniziare a rifiutare di assumere liquidi e cibo.

Tecnica di chirurgia del seno radicale

L'apertura del seno in questo caso avviene in anestesia generale. Lo scopo dell'operazione è più spesso rilevante se la fonte dello sviluppo dell'infiammazione è un problema nella cavità orale.

Dopo l'inizio dell'anestesia, il medico fa un'incisione trapezoidale sul labbro superiore, lungo fino a 3 centimetri. I tessuti molli vengono rimossi e fissati con ganci speciali. Nell'osso mascellare superiore, nella parte che è adiacente al seno interessato, il chirurgo fa un foro usando uno scalpello e un taglia-fili.

Utensili speciali (cucchiai, aspirazioni, siringhe) permettono di liberare il seno dei contenuti patologici accumulati in esso. Se sono presenti deformità della mucosa, polipi, tumori e cisti, vengono rimossi.

Se c'è un processo infiammatorio nei denti, il medico esamina il processo alveolare dentale, se necessario, rimuove il dente malato.

Successivamente, il medico stabilisce una connessione con la parte anteriore del passaggio nasale - la fistola. Il pezzo di tessuto tagliato a forma di trapezio viene applicato al punto da cui è stato rimosso e cucito con fili medici.

Caratteristiche della riabilitazione e possibili complicanze dopo la chirurgia radicale

Uno degli svantaggi di questo tipo di procedura è la necessità di rimanere nell'ospedale di un istituto medico per 2-3 settimane dopo l'intervento. Per tutto questo tempo, le condizioni del paziente operato sono costantemente monitorate dai medici. Per il paziente è fatta lista malata.

Le conseguenze naturali dell'operazione sono mal di testa, forte secrezione dal naso, peggioramento o completa disgregazione dell'odore, perdita di sensibilità e intorpidimento delle mucose e della pelle del naso. Ci può essere dolore nel seno e dolore nell'orecchio. Per eliminarli, al paziente viene prescritta una terapia postoperatoria, che include l'uso di vasodilatatori, inibitori delle colinesterasi e l'assunzione di vitamine del gruppo B. Le procedure di fisioterapia aiutano ad alleviare l'edema e accelerare il processo di guarigione dei tessuti. Dopo la chirurgia del seno radicale, al paziente vengono prescritte 8-10 sedute di UHF e dopo la fine del ciclo - elettroforesi.

Oltre alle spiacevoli, ma tipiche conseguenze dell'intervento chirurgico nei seni, la chirurgia del seno radicale può causare lo sviluppo di complicanze:

  • sanguinamento pesante;
  • ricorrenza di sinusite;
  • danno al nervo ternario;
  • l'aspetto di una fistola tra la gomma e il seno mascellare.

A causa di questo pericolo, i medici, principalmente, rifiutano il tipo classico di operazione, preferendo un intervento chirurgico al seno endoscopico.

Come viene eseguita la procedura endoscopica?

Il corso dell'operazione in questo caso è in qualche modo diverso dalla tecnica della sinusite mascellare classica.

Gli strumenti utilizzati nel processo vengono inseriti nel seno attraverso il naso, la bocca o piccole punture nel tessuto. Il piccolo e medio grado di danno al paziente consente di eseguire l'operazione utilizzando il metodo endoscopico.

L'implementazione della manipolazione non richiede l'uso dell'anestesia generale - prima che al paziente venga introdotta l'anestesia locale.

Il medico gestisce uno speciale endoscopio: un tubo elastico cavo, dotato di ottica, illuminazione e telecamera. Oltre al fatto che l'endoscopio fornisce al chirurgo un'immagine della zona da operare, portandola sul monitor, è possibile inserire strumenti medici attraverso la cavità del tubo per eseguire tutte le procedure chirurgiche necessarie.

La sinusotomia endonasale dura non più di 20-30 minuti. Durante questo periodo, il medico esamina e pulisce la cavità dei seni, rimuove le cisti e i tumori, oltre a lavare la cavità con una soluzione disinfettante.

Per migliorare il deflusso naturale del fluido dal seno, si può tenere la sinusorinostomia del palloncino - espansione dell'anastomosi del seno mascellare. Le forature realizzate per l'inserimento di strumenti non sempre richiedono cuciture. Il paziente rimane in ospedale per 2-3 giorni dopo l'intervento.

La riabilitazione in questo caso dura circa 2-3 settimane. Il restauro completo dei tessuti richiederà non più di un mese. Durante questo periodo, si raccomanda di limitare l'attività fisica al fine di non provocare la comparsa di sanguinamento.

Il paziente deve misurare periodicamente la temperatura dopo l'intervento chirurgico e monitorare i propri sentimenti. Se il dolore che si verifica dopo l'intervento è abbastanza forte, dovresti assumere farmaci antinfiammatori non steroidei come l'ibuprofene o il paracetamolo. Di solito passano dopo pochi giorni. Se il rilascio di sangue dal naso è stato aggiunto al dolore, è necessario consultare immediatamente un medico.

Quanto dura l'edema dopo l'intervento? Nella maggior parte dei casi, inizia a diminuire dopo solo due o tre giorni. Dopo una settimana, il gonfiore del naso e dei passaggi nasali dovrebbe scomparire e la respirazione nasale dovrebbe riprendersi.

Va notato che l'ictus del seno endonasale, sebbene avvenga con meno interventi nel tessuto, può anche causare complicazioni quali sanguinamento, ri-formazione di sinusite o fistola.

A giudicare dalle recensioni dei pazienti, la chirurgia endoscopica minimamente invasiva, sebbene sia più costosa rispetto al radicale, è più preferibile rispetto al tipo classico di intervento. È più veloce, più facile da trasportare e non richiede una lunga permanenza in ospedale.

In media, la guarigione delle mucose e il ritorno del paziente a uno stato normale richiedono fino a un mese dall'intervento sinusale endoscopico e fino a due mesi se viene eseguita una procedura radicale.

La sinusotomia chirurgica, eseguita in conformità con tutte le regole di asepsi e chirurgia, consente di eliminare sinusiti, edemi e neoplasie della mucosa con un'alta probabilità. Nel processo di penetrazione nella cavità del seno, il medico ha la capacità di rimuovere contenuti patologici, coaguli di sangue, residui di radici dentali, otturazioni e qualsiasi corpo estraneo.

Alcuni pazienti osservano che, dopo un certo periodo, c'è una ricaduta di sinusite, a causa della quale l'operazione deve essere ripetuta. In media, la malattia si ripresenta nel 20-30% dei casi.

Colonna vertebrale mascellare

Varnel Olga Leonidovna

Dottore di alta categoria

Magnifico Dmitry Vladimirovich

Otorinolaringoiatra della più alta categoria di qualificazione

Candidato di scienze mediche

Ramazanova Gunay Alniyaz-Kyzy

Candidato di scienze mediche

Se le infiammazioni che si verificano nel seno mascellare non vengono trattate in tempo, allora si può "guadagnare" una malattia sgradevole come la sinusite, che si manifesta con costante congestione nasale, naso che cola persistente, mal di testa nella fronte e talvolta febbre.

Nei casi avanzati di sinusite e sinusite, quando il lavaggio nasale e altri metodi di trattamento conservativo non aiutano più, viene utilizzata la sinusite.

La chirurgia del seno mascellare è un'operazione chirurgica eseguita sulla cavità mascellare (seno mascellare del naso) con lo scopo della sua riabilitazione, l'eliminazione di contenuti patologici e di oggetti estranei, nonché la normalizzazione della respirazione nasale. Distinguere tra sinusite classica (radicale) ed endoscopica.

La sinusite mascellare viene utilizzata per sinusiti gravi e quando corpi estranei entrano nel seno mascellare. Con la sinusite mascellare, l'anestesia locale o l'anestesia generale vengono spesso utilizzate.

Indicazioni per la chirurgia del seno

Le indicazioni per l'uso della sinusite sono abbastanza diverse:

  • sinusite cronica;
  • cisti della mascella superiore;
  • polipi nasali;
  • tumori benigni;
  • corpi estranei nel seno mascellare: resti di materiale di riempimento, radici dei denti, particelle di impianto intraosseo;
  • coaguli di sangue;
  • danno alle pareti del seno mascellare.

Se si sospetta una malignità nel seno mascellare, viene eseguita una biopsia durante la sinusite mascellare.

Tipi di malattia del seno

Ci sono chirurgia del seno classica (radicale) e chirurgia del seno endoscopica.

Maxillomia radicale

Il trattamento chirurgico del seno viene utilizzato per aprire il seno mascellare attraverso la bocca.

La chirurgia del seno radicale viene eseguita utilizzando anestesia locale o generale (se indicata) e comporta la formazione dell'accesso, l'escissione dei tessuti molli, l'apertura della cavità mascellare e la rimozione di polipi o corpi estranei, la formazione di una fistola che collega il seno mascellare con il passaggio nasale inferiore. Il tempo dell'operazione è di circa un'ora.

Essenza dell'operazione

Con l'hyrotomy intraorale, un otorinolaringoiatra esegue un'incisione orizzontale dei tessuti molli della gengiva superiore e li sposta verso l'alto. Quindi, con l'aiuto di strumenti speciali, viene rimossa una parte della placca ossea sulla parete frontale del seno mascellare. Grazie al foro creato, la cavità del seno diventa disponibile per la manipolazione e l'otorinolaringoiatra rimuove il contenuto patologico con un cucchiaio affilato.

Dopo il raschiamento della mucosa, la formazione della fistola si verifica con la cavità nasale, levigando il difetto osseo. Dalla restante mucosa libera, viene fatto un brandello e posizionato sul fondo del seno mascellare per ripristinare l'epitelizzazione delle sue pareti.

Alla fine dell'operazione, viene inserito un tampone nel seno, che viene visualizzato nel passaggio nasale, e una ferita viene suturata dal lato della bocca. Usando un tampone, si ottiene la sterilità del seno, si evita l'accumulo di sangue e pus.

48 ore dopo, dopo l'anestesia preliminare, il tampone viene rimosso e al paziente vengono prescritte gocce vasocostrittive e lavanda sinusale. In una settimana, i punti in bocca vengono rimossi.

Chirurgia endoscopica del seno

La sinusotomia endoscopica è molto popolare come tecnica minimamente invasiva e più benigna. Quando la chirurgia endoscopica del seno non viene eseguita la dissezione delle labbra, l'operazione viene eseguita attraverso il naso. La procedura è praticamente indolore, è caratterizzata da un lieve gonfiore dopo l'intervento chirurgico e non lascia cicatrici.

Chirurgia endoscopica del seno. Il suo vantaggio rispetto alla normale operazione:

  • bassa invasività;
  • perdita di sangue minima;
  • la capacità di eseguire l'operazione a livello ambulatoriale;
  • il rapido periodo di riabilitazione del paziente;
  • nessun difetto estetico dopo l'intervento chirurgico.

L'essenza della sinusite endoscopica

Questo tipo di chirurgia viene eseguita in anestesia locale con l'ausilio di speciali attrezzature endoscopiche attraverso il naso.

Indicazioni per sinusite endoscopica, così come per la chirurgia convenzionale, è un grave processo purulento nel seno mascellare, in cui il trattamento conservativo era inefficace.

La durata dell'intervento sinusale endoscopico è di 20 minuti. L'apertura della cavità mascellare avviene attraverso il naso, e questo non è un taglio, ma una puntura minima con un diametro di circa 5 mm. Un tubo endoscopico viene inserito in questa incisione e la rimozione di corpi estranei e materiale patogeno viene effettuata con il metodo di aspirazione. Tutte le manipolazioni sono fatte sotto il controllo dell'endoscopio.

Esistono i seguenti metodi di accesso endoscopico alla cavità mascellare:

  • attraverso il passaggio nasale centrale;
  • attraverso il passaggio nasale inferiore;
  • attraverso la pila anteriore del seno;
  • attraverso gli alveoli del dente (se c'è una fistola);
  • attraverso la collina della mascella superiore.

L'uso della chirurgia endoscopica del seno aiuta a ridurre il trauma ai tessuti circostanti e ad accelerare la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico.

Con l'aiuto della sinusite endoscopica è possibile evitare la sensazione di intorpidimento dei denti sul lato operato, cosa che accade al paziente durante una normale operazione.

Otorinolaringoiatri altamente qualificati della Clinica multidisciplinare "MediciCity" ti aiuteranno a risolvere vari problemi ORL. Possediamo tutti i moderni metodi di diagnosi e cura delle malattie dell'orecchio, del naso e della gola.

Conseguenze della sinusite mascellare

Dopo un intervento chirurgico al seno per 7 giorni, il gonfiore persiste nel labbro superiore e negli zigomi. Forse una diminuzione della sensibilità della pelle del labbro superiore e delle ali del naso.

A volte durante questo periodo ci può essere una sensazione di pesantezza e dolore doloroso nella regione del seno mascellare.

Riabilitazione dopo chirurgia sinusale

Nel periodo successivo all'intervento, il paziente può aver bisogno di un tamponamento per il lato operato per 8-24 ore. Dopo l'intervento endoscopico sinusale, è sufficiente assumere antidolorifici secondo il regime prescritto dal medico curante.

È necessario mantenere l'igiene orale: lavarsi i denti, fare i gargarismi con antisettici e seguire tutti i consigli del proprio medico.

Dopo aver esaminato le revisioni della sinusite mascellare, sarai in grado di capire se la maxillotomia è giusta per te. Il prezzo dipende dalla scelta dell'operazione.

Se avete domande, chiamateci per telefono:

+7 (495) 604-12-12

Gli operatori del contact center ti forniranno le informazioni necessarie su tutte le domande che ti interessano.

È inoltre possibile utilizzare i seguenti moduli per porre una domanda al nostro specialista, fissare un appuntamento presso la clinica o ordinare una richiamata. Fai una domanda o specifica un problema con il quale vorresti contattarci, e ti contatteremo per chiarire le informazioni il prima possibile.

Ictus mascellare: quando spendere, tipi e decorso, conseguenze, riabilitazione

L'ictus mascellare è l'operazione di apertura del seno mascellare al fine di eliminare il contenuto patologico da esso (pus, granulazioni della mucosa, corpi estranei, polipi).

Il seno mascellare è una cavità accoppiata nella mascella superiore ed è il più grande seno paranasale. Comunica con la cavità nasale attraverso una leggera fistola naturale, che si apre nel passaggio nasale centrale. La posizione di questa fistola è tale che il drenaggio del seno in caso di infiammazione non è abbastanza buono.

Pertanto, l'infiammazione del seno mascellare (sinusite) è il tipo più comune di sinusite, sia acuta che cronica.

Un'altra caratteristica del seno mascellare è che nella sua parete inferiore si trovano le radici dei denti. Le radici di 5-7 denti possono persino sporgere nella cavità del seno. In caso di malattia di questi denti, l'infezione può penetrare nel seno attraverso le radici, quindi il 10% della sinusite è sinusite di natura odontogena.

Trattamento della sinusite

La sinusite può essere trattata in diversi modi:

  • Conservativo (antibiotici, gocce di vasocostrittore, fisioterapia, lavaggio nasale).
  • Puntura del seno mascellare per estrazione e risciacquo del pus.
  • Trattamento chirurgico (misura estrema) - sinusite mascellare.

Quando è indicato un seno mascellare

La sinusite mascellare è una misura estrema di trattamento della patologia del seno mascellare. È nominata nei casi in cui altre misure non possono curare la malattia. Fondamentalmente è:

  1. Sinusite cronica che non è suscettibile di trattamento conservativo.
  2. La mancanza di effetto da ripetute forature del seno.
  3. Sinusite odontogena.
  4. Sinusite poliforme
  5. Cisti della mascella superiore.
  6. Neoplasma, sospetto di malignità.
  7. Corpi estranei nel seno (materiale di riempimento, detriti di radici dentali, strumenti dentali).
  8. Corso complicato di sinusite purulenta acuta.

L'hymorotomy è un classico e endoscopico.

Preparati per la chirurgia del seno

La chirurgia del seno chirurgico è di solito un'operazione pianificata (ad eccezione della chirurgia del seno di emergenza per complicanze della sinusite purulenta - meningite, ascesso orbitale).

La preparazione per la chirurgia include:

  • Tomografia computerizzata dei seni.
  • Radiografia dei seni.
  • Haymoroscopy (non prescritto per tutti, secondo le indicazioni).
  • Esami del sangue, urina.
  • Coagulazione.
  • Semina microbiologica del muco dal seno.
  • Chest X-rays.
  • Esame di un terapeuta
  • Esame del dentista
  • ECG per pazienti di età superiore ai 40 anni.

Controindicazioni alla chirurgia

L'operazione non verrà eseguita se disponibile:

  1. Malattia infettiva acuta.
  2. Malattie croniche del cuore, polmoni, fegato, reni nel loro corso grave.
  3. Decorso del diabete scompensato.
  4. Disturbo della coagulazione del sangue
  5. Esacerbazione dell'infiammazione nel seno (controindicazione relativa).

Il metodo classico di sinusite mascellare

Questo metodo è radicale, poiché produce il più ampio accesso possibile al seno.

L'operazione viene generalmente eseguita in anestesia generale, in rari casi è possibile l'anestesia locale.

Il metodo più comune di sinusite mascellare classica è la sinusite mascellare di Caldwell-Luc.

Posizione - sdraiato sulla schiena. Viene praticata un'incisione nella cavità orale appena al di sotto della piega transitoria nell'area di proiezione della parete anteriore del seno mascellare di 4-5 cm di lunghezza, mentre il lembo della membrana mucosa viene spostato verso l'alto. Quindi fai un buco nel muro osseo con uno speciale trapano o scalpello. Le pinze per ossa espandono il buco. Il diametro del foro è di circa 1-1,5 cm, quindi si ottiene un accesso sufficientemente ampio al seno.

Sinusite di Caldwell-Luc

La fase successiva dell'operazione è la pulizia del seno con un cucchiaio speciale. Placca patologica rimossa, muco, pus, granulazione, mucosa alterata. Il seno viene lavato con antisettici.

Con l'aiuto degli stessi strumenti ossei produce una parziale distruzione della parete del seno, separandola dal passaggio nasale inferiore. Cioè, viene creata una comunicazione diretta del seno con la cavità nasale. I turfori di iodoformio sono inseriti in questo buco, imbrattati con gelatina di petrolio. Servono come drenaggio. La fine del tampone viene visualizzata a prua.

Il messaggio con la cavità nasale, creato durante l'operazione, serve per un adeguato drenaggio e aerazione del seno, e anche attraverso di esso è possibile lavare il seno mascellare dopo l'operazione con soluzioni antibiotiche.

La ferita dalla bocca è suturata.

L'operazione dura circa un'ora.

Dopo l'intervento

Trattamento stazionario dopo sinusite aperta - almeno due settimane. Dopo l'intervento chirurgico c'è dolore, fastidio al viso, gonfiore, intorpidimento e senso dell'olfatto alterato.

I tamponi dalla cavità nasale vengono rimossi il 3 ° giorno. Le cuciture in bocca vengono rimosse dopo una settimana.

Dopo la rimozione dei tamponi, la cavità nasale viene lavata con antisettici, vengono instillate gocce vasocostrittive. Anche i punti in bocca vengono lavorati quotidianamente, si procede al risciacquo con un antisettico. Per la prevenzione delle complicanze infettive, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro o tenendo conto dell'inoculo batterico di materiale staccabile effettuato prima dell'operazione.

Per ridurre il gonfiore del viso, è possibile applicare una benda di pressione sulla zona delle guance, anche il ghiaccio è praticato.

L'edema delle guance può persistere fino a 10 giorni. Per accelerare il riassorbimento vengono anche prescritte procedure fisioterapeutiche (UHF, elettroforesi con farmaci).

I principali vantaggi della sinusite mascellare aperta:

  • Basso costo
  • La possibilità di tenere in qualsiasi reparto ORL.
  • Il più grande radicalismo sanificante dei seni.

Svantaggi e possibili complicanze della sinusite mascellare classica:

  1. L'invasività dell'operazione.
  2. Lungo periodo di ospedalizzazione.
  3. Un periodo sufficientemente lungo di disagio e disagio dopo l'intervento chirurgico.
  4. Grande rischio di complicanze (sanguinamento, danni al nervo trigemino, formazione di fistole).

La complicanza più grave dopo un tale seno mascellare è il danno al nervo trigemino. Le conseguenze - una violazione delle espressioni facciali, così come un forte dolore nella zona del nervo danneggiato.

Video: un esempio di sinusite mascellare aperta

Chirurgia endoscopica del seno

Il metodo endoscopico di apertura del seno mascellare oggi è il metodo più moderno per trattare la sua patologia nei casi in cui altri metodi non hanno alcun effetto.

L'accesso endoscopico è l'accesso senza incisioni dalla cavità nasale o (meno comunemente) dalla cavità orale. Una foratura viene effettuata nella parete del seno mascellare, attraverso la quale viene inserito un endoscopio. La puntura può essere fatta da diversi approcci: endonasale - dal passaggio nasale inferiore o medio, dalla cavità orale attraverso la parete anteriore del seno, così come attraverso il foro del dente estratto o attraverso l'apertura fistola esistente.

La scelta dell'accesso è determinata dal medico dopo un esame approfondito, tenendo conto delle preferenze del paziente. L'accesso endonasale è considerato il più fisiologico - espandendo la fistola naturale nel passaggio nasale medio.

La foratura del diametro non è superiore a 5 mm. L'immagine del microendoscopio viene trasmessa al monitor e il chirurgo è in grado di vedere la struttura interna del seno in un ingrandimento multiplo.

Con l'aiuto di speciali strumenti endoscopici, tutte le manipolazioni necessarie sono eseguite nel seno (lavaggio, rimozione di contenuti patologici, rimozione di polipi, cisti, corpi estranei, prelievo di materiale per l'esame istologico).

Il secondo obiettivo dell'operazione è l'espansione dei seni naturali del seno con la cavità nasale per il normale drenaggio dei seni in futuro.

L'intera operazione richiede circa 20-30 minuti. Di solito la posizione del paziente è sdraiata su una sedia comoda.

Può essere eseguito in anestesia locale e può essere utilizzata un'anestesia generale a breve termine (su richiesta del paziente). Aghi particolarmente fini vengono utilizzati per l'anestesia locale, il sito di iniezione viene pretrattato con un gel anestetico.

Soggiorno ospedaliero dopo chirurgia endoscopica del seno - non più di 2-3 giorni. L'operazione può anche essere eseguita su base ambulatoriale.

I principali vantaggi del metodo endoscopico:

  • Mancanza di tagli
  • Basso trauma, quasi senza sanguinamento.
  • Non c'è bisogno di anestesia generale.
  • Periodo di recupero rapido.
  • La possibilità di eseguire su base ambulatoriale.
  • Quasi nessun disagio e gonfiore dopo l'intervento chirurgico.

Lo svantaggio principale è la necessità di attrezzature speciali e qualificazione appropriata del chirurgo, che aumenta il costo dell'operazione.

L'operazione può essere eseguita da entrambi i medici ORL e chirurghi maxillo-facciali che sono stati addestrati in operazioni endoscopiche.

Raccomandazioni chiave dopo l'intervento chirurgico sinusale

Per il recupero dalla chirurgia, le seguenti linee guida dovrebbero essere seguite:

  1. Riposo, limitazione dell'attività fisica.
  2. Accettazione di farmaci antibatterici per 5-7 giorni.
  3. Assunzione di antidolorifici, se necessario.
  4. Risciacquare il naso con soluzioni saline.
  5. Su consiglio di un medico, instillazione di gocce di vasocostrittore o spray con glucocorticoidi.
  6. Conformità con un'igiene orale approfondita.
  7. Evitare le alte temperature (stare al caldo, bagni, saune, docce calde).
  8. Non mangiare cibi e bevande piccanti, caldi, troppo salati, escludere l'alcol.
  9. Evitare l'infezione con infezione virale.
  10. Supervisione presso l'otorinolaringoiatra nei termini specificati.

Video: un esempio di sinusite endoscopica

Selezione del paziente

Se il medico suggerisce un intervento chirurgico sinusale, molto probabilmente tutti gli altri trattamenti non hanno alcun effetto. Pertanto, l'operazione non dovrebbe essere posticipata. Secondo le recensioni di pazienti che hanno già avuto il seno mascellare, questo è ancora il metodo più radicale per il trattamento della sinusite cronica.

Dopo l'operazione, la congestione nasale, il mal di testa e la scarica cessano.

Se c'è una scelta, è meglio scegliere la chirurgia del seno endoscopico. Oltre a tutti i vantaggi sopra descritti, con la chirurgia endoscopica è possibile eliminare simultaneamente altri problemi che interferiscono con la normale respirazione nasale (correzione della curva del setto nasale, cropping delle concrezioni nasali ipertrofiche, ecc.).

Il costo del seno radicale inizia da 10 mila rubli (il funzionamento libero è possibile). Il costo della chirurgia endoscopica del seno è da 25 a 50 mila rubli.

Cos'è questa sinusite mascellare?

Qual è la sinusite mascellare e quale medico ha inizialmente suggerito un'operazione del genere? Questa parola si riferisce a una procedura chirurgica comune, durante la quale viene eseguita l'apertura dei seni mascellari mascellari e l'essudato di varia natura viene estratto da loro. L'operazione può essere eseguita con qualsiasi tecnica, essere mancini o destrorsi, a seconda della posizione della malattia. Prima della procedura, il paziente deve sottoporsi ad una visita medica, i cui risultati il ​​medico determina il metodo di trattamento. Si ritiene che Caldwell Luke sia diventato il fondatore di questo metodo.

Indicazioni e controindicazioni per la sinusite mascellare

Non è possibile per tutti i pazienti eseguire un'operazione sull'apertura dei seni mascellari mascellari, poiché tale procedura è causata da alcune indicazioni e controindicazioni.

Le frecce indicano il seno mascellare (mascellare) pieno di pus, se i farmaci non vengono aiutati, viene indicato un seno mascellare.

Le principali condizioni patologiche del corpo in cui prescrivono i seni mascellari del seno mascellare sono:

  1. Lo sviluppo della cisti della mascella superiore.
  2. Sinusite cronica.
  3. Formazione di sinusite purulenta.
  4. Dolori lunghi e persistenti che si estendono al viso, specialmente nella parte infraorbitale.
  5. Congestione nasale
  6. L'aspetto di un odore specifico dalla cavità nasale, che può essere caratterizzato dalla progressione del processo purulento.
  7. Lo sviluppo di polipi che interferiscono con la normale respirazione nasale.
  8. Mancanza di adeguati risultati terapeutici nel trattamento dei farmaci sinusiti.

Al contrario, è vietato condurre seni mascellari del seno mascellare in questi casi:

  1. Esacerbazione affilata di malattie croniche degli organi interni.
  2. Gravi processi del sistema ematopoietico, che portano a una violazione della coagulazione del sangue.
  3. Malattie sistemiche complicate, che, quando si esegue un seno mascellare del seno mascellare, possono aggravare le condizioni generali del paziente.
  4. Inoltre, non è consigliabile eseguire la chirurgia del seno mascellare per le donne durante la gravidanza, poiché il chirurgo utilizza l'anestesia locale o generale quando apre i seni mascellari.
al contenuto ↑

Sinusite endoscopica delicata

Il seno mascellare endonasale dei seni mascellari mascellari è l'intervento chirurgico più comune, poiché a causa di questa operazione non vi è un forte danno ai tessuti molli, quindi non ci sono complicazioni o minime.

Sulla parete frontale del seno mascellare, una piccola apertura di trapanazione viene effettuata per il successivo inserimento dell'endoscopio.

I principali vantaggi del seno sinusale endoscopico dei seni mascellari sono:

  1. Nel sito dei seni mascellari non vi è alcuna incisione profonda, come nel caso della sinusite mascellare radicale, quindi, in futuro, cicatrici e cicatrici non si formano sulla pelle.
  2. L'operazione è accompagnata dall'uso di una speciale fotocamera, grazie alla quale è possibile tracciare il corso dell'azione del chirurgo. Per questo motivo, l'endoscopia è meglio tollerata dai pazienti ed è raramente caratterizzata da complicanze.
  3. Riparazione rapida dei tessuti sinusali e breve periodo di riabilitazione.
  4. Lo sviluppo di edema minimo dopo i seni mascellari del seno mascellare, che scompare in modo indipendente dopo un po '.

Prima dell'apertura dei seni mascellari mascellari, il paziente viene inviato per un esame completo. Successivamente, sulla base dei risultati, viene valutato lo stato dei seni, viene rilevata la presenza di fluido essudativo e l'operazione viene decisa.

La chirurgia sinusale endoscopica dei seni mascellari mascellari viene eseguita in condizioni stazionarie. L'operazione viene eseguita in anestesia locale o generale. L'anestesia locale è più comunemente usata.

La durata della chirurgia del seno endoscopica risparmiante non supera i 30 minuti. Al posto dei seni mascellari, piccole forature vengono realizzate utilizzando aghi con un diametro di 0,2 mm.

Grazie a questo dispositivo, viene eseguito il sanamento dei seni mascellari e quindi vengono lavati con soluzioni antisettiche.

Fatturato del mascellare radicale di Caldwell Luke

La tecnica radicale del seno mascellare del seno mascellare è stata sviluppata dal grande medico Caldwell Luke. Questa operazione viene eseguita in anestesia locale o utilizzando anestesia generale locale.

L'incisione radicale di Caldull-Luc viene eseguita con un seno radicale, che viene usato sempre meno

Il corso dell'operazione include le azioni seguenti del dottore:

  1. Una profonda incisione viene praticata nelle gengive sotto il labbro superiore, con l'aiuto di strumenti speciali per l'operazione, il chirurgo sposta i tessuti molli da parte ed espone le ossa.
  2. Usando lo scalpello nel seno mascellare fare un piccolo foro.
  3. Usando cucchiai e altri strumenti, il seno mascellare mascellare viene accuratamente sanificato e lavato con agenti antisettici.
  4. Una parte del muco viene posta all'interno del seno mascellare, in modo che si verifichi un rapido ripristino dell'integrità del tessuto.
  5. I tamponi vengono inseriti nei passaggi nasali e i punti vengono posizionati nell'area dell'incisione.
al contenuto ↑

Altri tipi di sinusite

Attualmente, ci sono molte tecniche per la sinusite del seno mascellare, e sono tutti ampiamente utilizzati in otorinolaringoiatria.

La scelta di un'operazione viene effettuata da un medico, a seconda della gravità della condizione, della particolare struttura facciale e della capacità dei tessuti di rigenerarsi.

Oltre al classico funzionamento del seno mascellare di Caldwell Luke, ci sono altri modi:

  1. Accesso Moore - caratterizzato da penetrazione nel seno mascellare attraverso la cavità esterna del naso o incisione esterna lungo il naso.
  2. Accesso denker - La chirurgia del seno mascellare del seno mascellare viene eseguita in modo simile all'apertura del seno mascellare, come nella tecnica di Luca.
  3. Chirurgia Zimont - sinusite mascellare del seno mascellare è determinata mediante ampia rimozione della cavità mediale e anteriore del seno mascellare.
  4. La sinusotomia di Zaslavsky-Neyman viene eseguita attraverso l'apertura degli alveoli del dente estratto.
al contenuto ↑

Complicazioni dopo chirurgia sinusale

Se si violano le raccomandazioni mediche durante il periodo di riabilitazione, il paziente può sviluppare complicanze dopo il seno mascellare del seno mascellare. Sono determinati da sanguinamento nasale, nausea, mal di testa e scarico mucoso dalla cavità nasale.

Nausea, mal di testa e sangue dal naso possono verificarsi dopo l'intervento chirurgico sinusale.

La gravità delle conseguenze dipende in gran parte dalla tecnica dell'operazione. Di solito, il ricorso più frequente al metodo endoscopico è caratterizzato da una minima traumatizzazione e dalla quasi totale assenza di complicanze.

Per escludere le conseguenze dopo i seni mascellari dei seni mascellari, dovresti scegliere con cura un medico specialista e dopo l'operazione segui indiscutibilmente il parere del medico.

  • Labbra intorpidite

Quasi sempre, dopo l'intervento al seno mascellare sinusale, i pazienti notano intorpidimento alle labbra. Questa condizione non è pericolosa ed è determinata dall'azione dell'anestesia.

Il gonfiore accompagna sempre il paziente dopo qualsiasi intervento chirurgico, anche con sinusite mascellare. Perché come risultato di questa operazione c'è una violazione dell'integrità dei tessuti molli e dei vasi sanguigni. Se si applica un impacco freddo, è possibile eliminare il gonfiore nell'area dei seni.

Se si verifica un gonfiore ricorrente della guancia dopo l'intervento chirurgico sinusale, consultare immediatamente un medico. Poiché questa condizione è spesso accompagnata dall'introduzione di infezione nella cavità del seno mascellare.

Poiché, a seguito dell'apertura dei seni mascellari mascellari, il chirurgo può perforare il labbro superiore, si osserva spesso dolore ai denti, che viene fermato dai farmaci come indicato dal medico.

Tutti sanno che qualsiasi operazione è caratterizzata dalla dissezione del tessuto e delle cuciture. Quando la chirurgia del seno, a seconda del metodo di funzionamento, utilizzare anche punti per accrescimento dei tessuti. Dopo la separazione dall'anestesia, questo posto può essere molto dolorante, quindi il medico consiglia al paziente l'uso di antidolorifici.

Ogni persona è diversa, quindi reagisce in modo diverso agli effetti dell'anestesia e degli interventi chirurgici. Alcune persone possono avere un mal di testa, che può essere temporaneo e può essere facilmente interrotto da pillole.

Se, dopo un intervento chirurgico sinusale, vi è uno scarico dalla cavità nasale di densi coaguli che defluiscono nella gola, si dovrebbe visitare un medico. Perché in una persona sana questo non dovrebbe accadere. La causa del muco giallo che scorre lungo la parte posteriore della faringe può essere l'infezione del corpo con i microbi. Pertanto, ritardare il viaggio all'otorinolaringoiatra non è auspicabile.

  • Perché il volto è deformato

Molto raramente nel processo di apertura dei seni mascellari mascellari si nota la deformità del viso. Questa condizione è determinata da azioni inaccurate del medico o da un'estesa infiammazione dei seni mascellari e dall'accumulo di essudato purulento in essi.

  • Può mantenere la temperatura

In rari casi, dopo l'intervento chirurgico, il seno mascellare dei seni mascellari nei pazienti può avere una temperatura corporea elevata, che non provoca disagio significativo al paziente e passa da solo diversi giorni dopo.

Riabilitazione e recupero nel periodo postoperatorio

Al fine di guarire rapidamente i tessuti molli e ripristinare i seni mascellari dopo la sinusite durante l'intervento chirurgico sinusale, nel periodo postoperatorio, è necessario seguire alcune raccomandazioni del medico, che contribuirà a evitare lo sviluppo di conseguenze negative.

Di norma, dopo l'operazione di sinusite mascellare nei seni mascellari mascellari, il paziente deve venire nello studio del medico entro un mese in determinati giorni per valutare la condizione e il risultato della sinusite mascellare.

  • Per alleviare la respirazione nasale e ridurre l'edema postoperatorio, al paziente viene prescritto il lavaggio nasale con soluzioni saline e a base di erbe, oltre a prendere antistaminici.
  • Le gocce nasali vasocostrittori dopo il seno mascellare maxus devono essere utilizzate con estrema cautela, in quanto possono creare dipendenza. La durata del loro uso non deve superare i 5 giorni, ma secondo la testimonianza di un medico, la durata del trattamento può aumentare.
  • Dopo che il seno mascellare del seno mascellare deve comportarsi con calma, è consigliabile abbandonare lo sforzo fisico, nuotare, è vietato nuotare in mare, soffiarsi molto il naso ed essere alla luce diretta del sole.
  • Quando si esegue il seno mascellare dei seni mascellari mascellari, al paziente viene prescritta una lista malata per un certo numero di giorni. Al momento della riabilitazione è anche importante prestare particolare attenzione alla nutrizione. Gli alimenti freddi, caldi e troppo piccanti dovrebbero essere esclusi. Per non provocare complicanze, è necessario prevenire i fattori di ipotermia, escludere il surriscaldamento, non andare in sauna e fare il bagno per evitare il sanguinamento e aggravare la situazione.
  • Per recuperare completamente il paziente dopo sinusite del seno mascellare sarà utile mangiare frutta e verdura, lavare regolarmente i seni, visitare il medico e riposare di più.
al contenuto ↑

Foto prima e dopo l'intervento chirurgico

Fig. 1 punti di sutura cuciti dopo la sutura del seno, Fig. 2 L'imposizione di un materiale speciale Fig. 3 cicatrici dopo sinusite

Complicazioni dopo chirurgia sinusale

Ictus mascellare: tutte le operazioni ENT sono traumatiche?

In molti pazienti, la nomina di operazioni otorinolaringoiatriche radicali, come il trattamento dell'otite media purulenta, la chirurgia del seno, la rimozione delle tonsille, causa orrore. E chiama giusto!

Nonostante il fatto che la maggior parte delle operazioni sugli organi ENT non rientrino nella categoria dell'esteso, la loro invasività e conseguente perdita di sangue è un fatto noto. Non importa che tipo di manipolazione stiamo parlando, chirurgia plastica nasale o trattamento mastoidite, in ogni caso questo è accompagnato da una dozzina di bende macchiate di sangue, tamponamento settimanale e trattamento ospedaliero a lungo termine.

Le tecniche endoscopiche che si sono rapidamente diffuse in tutte le aree della medicina sono state applicate in otorinolaringoiatria relativamente di recente. Il processo di implementazione in questo settore è ancora in corso. I medici ORL stanno iniziando a utilizzare nuovi strumenti, approcci e accessi. Una delle prime operazioni ENT endoscopiche era il seno mascellare.

Le indicazioni per questa operazione sono piuttosto ampie e non dipendono dal metodo di trattamento scelto:

· Cisti della mascella superiore.

· Sinusite cronica con formazione di polipi.

· Corpi estranei (compreso materiale di riempimento).

Confrontiamo due metodi: l'intervento classico nel seno mascellare e i nuovi metodi endoscopici.

La tecnica classica della sinusite mascellare

In precedenza, questa operazione, che prevedeva la revisione della cavità dei seni mascellari (mascellari), veniva effettuata mediante accesso diretto. Per fare questo, è necessario sotto il labbro superiore fare un taglio da uno a tre centimetri di lunghezza, ottenendo così l'accesso all'osso mascellare. Quindi l'osso viene segato e una revisione del seno viene eseguita attraverso la fistola risultante.

Il foro nell'osso nel futuro innesto osseo non è esposto, perché nella prima settimana dopo l'intervento il seno dovrebbe essere drenato. In questo modo viene eliminato il rischio di reinfezione e viene garantito l'effetto terapeutico.

La chirurgia sinusale classica spesso porta a complicazioni. Il più spesso si alzano:

a) Danni al ramo mascellare del nervo trigemino. Successivamente, questo può portare a nevralgia post-traumatica - una condizione grave, accompagnata da dolore insopportabile in aree che sono innervate dal ramo tagliato;

b) la formazione di una fistola tra il seno mascellare e l'ambiente esterno;

c) re-infezione;

g) significativa perdita di sangue;

e) complicazioni associate all'anestesia generale.

Dopo un intervento radicale sul seno mascellare, il paziente deve essere ricoverato in ospedale per almeno 2-3 settimane.

Tecnica endoscopica

La chirurgia endoscopica del seno è sempre più utilizzata. La prevalenza di questa tecnica ha reso gli strumenti per l'endoscopia più accessibili. Per questo motivo, al momento è possibile effettuare una revisione minimamente invasiva del seno mascellare in quasi tutte le cliniche specializzate.

La manipolazione viene effettuata attraverso i passaggi nasali o attraverso la cavità orale, senza lasciare difetti estetici. Le incisioni non vengono eseguite - gli strumenti endoscopici vengono inseriti attraverso una puntura fatta nella mucosa. Il diametro della puntura non supera i 4-5 millimetri. Non è necessaria una dimensione maggiore, poiché un tubo endoscopico normalmente inserito ha approssimativamente lo stesso diametro.

La rimozione di un polipo o cisti richiede, in media, non più di 20 minuti, incluso il lavaggio con una soluzione antibiotica e il riesame.

Se si esegue la sinusotomia con parsimonia, piuttosto che la classica anestesia locale e, successivamente, una doppia assunzione di analgesici non narcotici sono sufficienti. Il paziente viene dimesso dall'ospedale per il 2-3 ° giorno. Le complicazioni di solito non sono osservate.

Fonti utilizzate: www.megamedportal.ru

POTREBBERO ESSERE INTERESSATI:

La neurite del nervo facciale è pericolosa

Nevralgia intercostale crema

Cause di nevralgia e metodi di trattamento

Nevralgia periferica

Ictus mascellare: quando spendere, tipi e decorso, conseguenze, riabilitazione

L'ictus mascellare è l'operazione di apertura del seno mascellare al fine di eliminare il contenuto patologico da esso (pus, granulazioni della mucosa, corpi estranei, polipi).

Il seno mascellare è una cavità accoppiata nella mascella superiore ed è il più grande seno paranasale. Comunica con la cavità nasale attraverso una leggera fistola naturale, che si apre nel passaggio nasale centrale. La posizione di questa fistola è tale che il drenaggio del seno in caso di infiammazione non è abbastanza buono.

Pertanto, l'infiammazione del seno mascellare (sinusite) è il tipo più comune di sinusite, sia acuta che cronica.

Un'altra caratteristica del seno mascellare è che nella sua parete inferiore si trovano le radici dei denti. Le radici di 5-7 denti possono persino sporgere nella cavità del seno. In caso di malattia di questi denti, l'infezione può penetrare nel seno attraverso le radici, quindi il 10% della sinusite è sinusite di natura odontogena.

Trattamento della sinusite

La sinusite può essere trattata in diversi modi:

Quando è indicato un seno mascellare

La sinusite mascellare è una misura estrema di trattamento della patologia del seno mascellare. È nominata nei casi in cui altre misure non possono curare la malattia. Fondamentalmente è:

  1. Sinusite cronica che non è suscettibile di trattamento conservativo.
  2. La mancanza di effetto da ripetute forature del seno.
  3. Sinusite odontogena.
  4. Sinusite poliforme
  5. Cisti della mascella superiore.
  6. Neoplasma, sospetto di malignità.
  7. Corpi estranei nel seno (materiale di riempimento, detriti di radici dentali, strumenti dentali).
  8. Corso complicato di sinusite purulenta acuta.

L'hymorotomy è un classico e endoscopico.

Preparati per la chirurgia del seno

La chirurgia del seno chirurgico è di solito un'operazione pianificata (ad eccezione della chirurgia del seno di emergenza per complicanze della sinusite purulenta - meningite, ascesso orbitale).

La preparazione per la chirurgia include:

Controindicazioni alla chirurgia

L'operazione non verrà eseguita se disponibile:

  1. Malattia infettiva acuta.
  2. Malattie croniche del cuore, polmoni, fegato, reni nel loro corso grave.
  3. Decorso del diabete scompensato.
  4. Disturbo della coagulazione del sangue
  5. Esacerbazione dell'infiammazione nel seno (controindicazione relativa).

Il metodo classico di sinusite mascellare

Questo metodo è radicale, poiché produce il più ampio accesso possibile al seno.

L'operazione viene generalmente eseguita in anestesia generale, in rari casi è possibile l'anestesia locale.

Il metodo più comune di sinusite mascellare classica è la sinusite mascellare di Caldwell-Luc.

Posizione - sdraiato sulla schiena. Viene praticata un'incisione nella cavità orale appena al di sotto della piega transitoria nell'area di proiezione della parete anteriore del seno mascellare di 4-5 cm di lunghezza, mentre il lembo della membrana mucosa viene spostato verso l'alto. Quindi fai un buco nel muro osseo con uno speciale trapano o scalpello. Le pinze per ossa espandono il buco. Il diametro del foro è di circa 1-1,5 cm, quindi si ottiene un accesso sufficientemente ampio al seno.

Sinusite di Caldwell-Luc

La fase successiva dell'operazione è la pulizia del seno con un cucchiaio speciale. Placca patologica rimossa, muco, pus, granulazione, mucosa alterata. Il seno viene lavato con antisettici.

Con l'aiuto degli stessi strumenti ossei produce una parziale distruzione della parete del seno, separandola dal passaggio nasale inferiore. Cioè, viene creata una comunicazione diretta del seno con la cavità nasale. I turfori di iodoformio sono inseriti in questo buco, imbrattati con gelatina di petrolio. Servono come drenaggio. La fine del tampone viene visualizzata a prua.

Il messaggio con la cavità nasale, creato durante l'operazione, serve per un adeguato drenaggio e aerazione del seno, e anche attraverso di esso è possibile lavare il seno mascellare dopo l'operazione con soluzioni antibiotiche.

La ferita dalla bocca è suturata.

L'operazione dura circa un'ora.

Dopo l'intervento

Trattamento stazionario dopo sinusite aperta - almeno due settimane. Dopo l'intervento chirurgico c'è dolore, fastidio al viso, gonfiore, intorpidimento e senso dell'olfatto alterato.

I tamponi dalla cavità nasale vengono rimossi il 3 ° giorno. Le cuciture in bocca vengono rimosse dopo una settimana.

Dopo la rimozione dei tamponi, la cavità nasale viene lavata con antisettici, vengono instillate gocce vasocostrittive. Anche i punti in bocca vengono lavorati quotidianamente, si procede al risciacquo con un antisettico. Per la prevenzione delle complicanze infettive, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro o tenendo conto dell'inoculo batterico di materiale staccabile effettuato prima dell'operazione.

Per ridurre il gonfiore del viso, è possibile applicare una benda di pressione sulla zona delle guance, anche il ghiaccio è praticato.

L'edema delle guance può persistere fino a 10 giorni. Per accelerare il riassorbimento vengono anche prescritte procedure fisioterapeutiche (UHF, elettroforesi con farmaci).

I principali vantaggi della sinusite mascellare aperta:

  • Basso costo
  • La possibilità di tenere in qualsiasi reparto ORL.
  • Il più grande radicalismo sanificante dei seni.

Svantaggi e possibili complicanze della sinusite mascellare classica:

  1. L'invasività dell'operazione.
  2. Lungo periodo di ospedalizzazione.
  3. Un periodo sufficientemente lungo di disagio e disagio dopo l'intervento chirurgico.
  4. Grande rischio di complicanze (sanguinamento, danni al nervo trigemino, formazione di fistole).

La complicanza più grave dopo un tale seno mascellare è il danno al nervo trigemino. Le conseguenze - una violazione delle espressioni facciali, così come un forte dolore nella zona del nervo danneggiato.

Video: un esempio di sinusite mascellare aperta

Chirurgia endoscopica del seno

Il metodo endoscopico di apertura del seno mascellare oggi è il metodo più moderno per trattare la sua patologia nei casi in cui altri metodi non hanno alcun effetto.

L'accesso endoscopico è l'accesso senza incisioni dalla cavità nasale o (meno comunemente) dalla cavità orale. Una foratura viene effettuata nella parete del seno mascellare, attraverso la quale viene inserito un endoscopio. La puntura può essere fatta da diversi approcci: endonasale - dal passaggio nasale inferiore o medio, dalla cavità orale attraverso la parete anteriore del seno, così come attraverso il foro del dente estratto o attraverso l'apertura fistola esistente.

La scelta dell'accesso è determinata dal medico dopo un esame approfondito, tenendo conto delle preferenze del paziente. L'accesso endonasale è considerato il più fisiologico - espandendo la fistola naturale nel passaggio nasale medio.

La foratura del diametro non è superiore a 5 mm. L'immagine del microendoscopio viene trasmessa al monitor e il chirurgo è in grado di vedere la struttura interna del seno in un ingrandimento multiplo.

Con l'aiuto di speciali strumenti endoscopici, tutte le manipolazioni necessarie sono eseguite nel seno (lavaggio, rimozione di contenuti patologici, rimozione di polipi, cisti, corpi estranei, prelievo di materiale per l'esame istologico).

Il secondo obiettivo dell'operazione è l'espansione dei seni naturali del seno con la cavità nasale per il normale drenaggio dei seni in futuro.

L'intera operazione richiede circa 20-30 minuti. Di solito la posizione del paziente è sdraiata su una sedia comoda.

Può essere eseguito in anestesia locale e può essere utilizzata un'anestesia generale a breve termine (su richiesta del paziente). Aghi particolarmente fini vengono utilizzati per l'anestesia locale, il sito di iniezione viene pretrattato con un gel anestetico.

Soggiorno ospedaliero dopo chirurgia endoscopica del seno - non più di 2-3 giorni. L'operazione può anche essere eseguita su base ambulatoriale.

I principali vantaggi del metodo endoscopico:

  • Mancanza di tagli
  • Basso trauma, quasi senza sanguinamento.
  • Non c'è bisogno di anestesia generale.
  • Periodo di recupero rapido.
  • La possibilità di eseguire su base ambulatoriale.
  • Quasi nessun disagio e gonfiore dopo l'intervento chirurgico.

Lo svantaggio principale è la necessità di attrezzature speciali e qualificazione appropriata del chirurgo, che aumenta il costo dell'operazione.

L'operazione può essere eseguita da entrambi i medici ORL e chirurghi maxillo-facciali che sono stati addestrati in operazioni endoscopiche.

Raccomandazioni chiave dopo l'intervento chirurgico sinusale

Per il recupero dalla chirurgia, le seguenti linee guida dovrebbero essere seguite:

Video: un esempio di sinusite endoscopica

Selezione del paziente

Se il medico suggerisce un intervento chirurgico sinusale, molto probabilmente tutti gli altri trattamenti non hanno alcun effetto. Pertanto, l'operazione non dovrebbe essere posticipata. Secondo le recensioni di pazienti che hanno già avuto il seno mascellare, questo è ancora il metodo più radicale per il trattamento della sinusite cronica.

Dopo l'operazione, la congestione nasale, il mal di testa e la scarica cessano.

Se c'è una scelta, è meglio scegliere la chirurgia del seno endoscopico. Oltre a tutti i vantaggi sopra descritti, con la chirurgia endoscopica è possibile eliminare simultaneamente altri problemi che interferiscono con la normale respirazione nasale (correzione della curva del setto nasale, cropping delle concrezioni nasali ipertrofiche, ecc.).

Il costo del seno radicale inizia da 10 mila rubli (il funzionamento libero è possibile). Il costo della chirurgia endoscopica del seno è da 25 a 50 mila rubli.

Fonti utilizzate: operaciya.info

POTREBBERO ESSERE INTERESSATI:

La neurite del nervo facciale è pericolosa

Nevralgia intercostale crema

Nevralgia intercostale dolore lancinante

Effetti del nervo ottico della neurite

La sinusite può essere la causa della nevralgia?

La sinusite è un'infiammazione della mucosa del seno mascellare, che può manifestarsi sia in forma acuta che in forma cronica. Di solito si verifica come una complicazione del raffreddore, ma può essere associato alla patologia dei denti della mascella superiore. La sinusite può essere a uno o due lati. Nel primo caso, i sintomi della malattia somigliano in molti modi alle manifestazioni della nevralgia del trigemino, della pterigopalatomia o del nodo ciliare, e abbastanza spesso queste malattie vengono rilevate simultaneamente.

Anatomia e innervazione del seno mascellare

Il seno mascellare si trova nello spessore dell'osso mascellare, dall'interno confina con la mucosa nasale, dietro il labirinto del reticolo. La sua parete inferiore è il processo alveolare della mascella superiore, la parte superiore - la parete inferiore dell'orbita. La sensibilità della mucosa del seno è fornita dal primo e dal secondo ramo del nervo trigemino. Nello spessore della parete superiore, più sottile, passa il canale del nervo infraorbitale e sul lato dell'orbita si adatta il nodo ciliare. Nelle immediate vicinanze della parete inferiore del seno si trova la tessitura del dente superiore.

Come distinguere la sinusite dalla nevralgia?

La sinusite acuta si distingue facilmente dalla nevralgia. È accompagnato da febbre, abbondante e abbondante scarico dal naso, che non è mai il caso della nevralgia. I sintomi della sinusite cronica sono quasi indistinguibili dal dolore facciale neuropatico, quindi i metodi strumentali giocano un ruolo cruciale nella diagnosi differenziale:

  • La radiografia dei seni paranasali consente di determinare la quantità di essudato nel seno, identificare un ispessimento della mucosa e fare un'ipotesi sulla presenza di polipi e cisti;
  • La tomografia computerizzata è un metodo di esame più informativo. Con il suo aiuto, è possibile esaminare a fondo la natura dei cambiamenti nelle mucose e determinare la causa dell'infiammazione. La relazione tra il fondo del seno e le radici dei molari può essere vista solo con questo studio;
  • L'endoscopia ENT consente di determinare non solo la presenza, ma anche la natura dei cambiamenti nella mucosa del seno.

Endoscopia ENT. Le mani di un medico esperto: il miglior strumento diagnostico.

Se, come risultato degli studi effettuati, non sono stati identificati cambiamenti, si verifica nevralgia primaria. Se i cambiamenti rilevati non corrispondono alla localizzazione e all'intensità della sindrome del dolore, molto probabilmente, stiamo parlando di dolore neuropatico secondario.

Cambiamenti nel seno con antritis acuto e cronico

L'infiammazione acuta nel seno si manifesta con gonfiore della membrana mucosa e il rilascio nella cavità del seno dell'essudato infiammatorio. Inizialmente, questi cambiamenti sono funzionali e, se il trattamento viene avviato in modo tempestivo, sono completamente reversibili. Altrimenti, la malattia diventa cronica.

Fonti utilizzate: nevralgia24.ru

POTREBBERO ESSERE INTERESSATI:

Nevralgia intercostale dolore lancinante

La nevralgia intercostale fa male

Trattamento della nevralgia del dolore articolare

Conseguenze e complicanze della sinusite endoscopica

Attualmente, le malattie del tratto respiratorio superiore stanno diventando una piaga di tutta l'umanità. Gli otorinolaringoiatri sono alla ricerca di modi sempre nuovi per affrontarli e, in particolare, per la sinusite. Uno dei modi più radicali per trattare l'infiammazione dei seni paranasali è la chirurgia sinusale. Parleremo di quali tipi di questa operazione vengono utilizzati oggi e di tutti gli altri punti importanti relativi a questo tipo di trattamento.

Cos'è la sinusite mascellare e i suoi tipi

Il trattamento dell'infiammazione dei seni mascellari nella maggior parte dei casi viene effettuato con metodi conservativi. La medicina moderna ha un vasto stock di metodi di trattamento terapeutico per la malattia descritta. Ma tutti questi metodi non funzionano in casi particolarmente difficili, quando la formazione attiva del pus avviene nei seni paranasali. Ai fini della sanificazione dei seni nasali, per eliminare la fonte di infezione e normalizzare la funzione respiratoria, viene utilizzata un'operazione di seno mascellare A seconda delle condizioni iniziali del paziente, l'intervento chirurgico del seno più adatto e le complicazioni dopo l'intervento sono praticamente esclusi.

L'operazione per garantire l'accesso aperto ai seni paranasali e la loro successiva riorganizzazione è chiamata maxillomotomia.

Questo tipo di intervento chirurgico viene utilizzato nei casi più avanzati, quando vi è una reale minaccia di diffusione dell'infezione in tutto il corpo e l'insorgenza di sepsi.

Questo tipo di chirurgia può essere dei seguenti tipi:

Per ciascuno di questi tipi di operazioni ci sono indicazioni e controindicazioni separate.

Indicazioni, controindicazioni e preparazione per l'operazione

Ricorrere alla chirurgia quando i metodi conservativi non hanno avuto l'effetto desiderato e il decorso della malattia si è deteriorato. Oltre alla sinusite, la sinusite è utilizzata in altri casi. Ecco le principali indicazioni:

  • Sinusite purulenta cronica, tollerante agli effetti terapeutici.
  • In assenza di un effetto terapeutico dalle punture ripetute dei seni paranasali.
  • Sinusite, che si verifica contro le patologie odontogene.
  • Eziologia poliposa sinusite.
  • Cisti della mascella superiore.
  • Sospetto della presenza nei seni di un neoplasma maligno.
  • La necessità di assistenza in contatto con corpi estranei nei seni.
  • Decorso acuto e / o complicato di sinusite.

Quando si diagnostica una di queste malattie, il paziente viene inviato per eseguire l'operazione. Ma prima di questo, il medico valuta attentamente le sue condizioni per la presenza e le controindicazioni. E alle controindicazioni includono:

  • L'emofilia (disturbi emorragici) in qualsiasi stadio è una controindicazione assoluta.
  • La presenza di malattie infettive acute.
  • Diabete mellito nella fase di scompenso.
  • Malattie croniche del sistema cardiovascolare, fegato e reni con un decorso grave.
  • Una controindicazione relativa può essere la presenza nei seni nasali di un processo infiammatorio acuto.

Nel determinare la possibilità dell'intervento è in preparazione. Include necessariamente una serie di procedure diagnostiche e di ricerca. Questi includono:

  • Tomografia computerizzata dei seni paranasali.
  • Se necessario, è prescritta un'ulteriore radiografia.
  • Prove di laboratorio generali di sangue e urina.
  • Esame del sangue per la coagulazione.
  • Culture microbiologiche separate dai seni nasali.
  • Esame fluorografico
  • Terapista e dentista di consultazione.
  • Secondo le indicazioni prescritte ECG.

Dopo l'esame del paziente, il medico prescrive la data dell'operazione.

Raccomandazioni per i pazienti nel periodo postoperatorio

Per evitare complicazioni dopo la sinusite, i medici raccomandano l'aderenza ad alcune delle raccomandazioni. Prima di tutto, il riposo a letto rigoroso è raccomandato per tutti i pazienti. Il periodo di degenza in ospedale dopo l'intervento è solitamente limitato a 7-10 giorni. Tuttavia, se si verificano conseguenze indesiderabili, questo periodo di tempo può essere aumentato. Ma dopo la chirurgia endoscopica, la scarica può avvenire in poche ore.

Gli antibiotici sono prescritti per prevenire la recidiva di infiammazione e infezione postoperatoria. Assicurati di prescrivere farmaci analgesici per ridurre il dolore. Come debridement della ferita, è prescritto il lavaggio con soluzione salina fisiologica e / o furatsilina.

Si raccomanda vivamente di osservare l'igiene orale per prevenire la diffusione dell'infezione nella ferita postoperatoria. Non è consigliabile soffiarsi il naso dopo l'intervento chirurgico. Ciò è dovuto al fatto che quando si soffia nei seni paranasali si può ottenere del muco, e questo fungerà da infezione di una ferita chirurgica.

È impossibile riscaldare il seno dal lato su cui è stato eseguito l'intervento chirurgico. La masticazione è consigliata sul lato opposto della bocca. Se segui semplici consigli, le conseguenze dopo l'intervento sono escluse.

Fonti utilizzate: medistoriya.ru

POTREBBERO ESSERE INTERESSATI:

Neuroni Tumori al cervello

Nevralgia intercostale dolore lancinante

Effetti del nervo ottico della neurite

La nevralgia intercostale fa male

Cos'è questa sinusite mascellare?

Qual è la sinusite mascellare e quale medico ha inizialmente suggerito un'operazione del genere? Questa parola si riferisce a una procedura chirurgica comune, durante la quale viene eseguita l'apertura dei seni mascellari mascellari e l'essudato di varia natura viene estratto da loro. L'operazione può essere eseguita con qualsiasi tecnica, essere mancini o destrorsi, a seconda della posizione della malattia. Prima della procedura, il paziente deve sottoporsi ad una visita medica, i cui risultati il ​​medico determina il metodo di trattamento. Si ritiene che Caldwell Luke sia diventato il fondatore di questo metodo.

Indicazioni e controindicazioni per la sinusite mascellare

Non è possibile per tutti i pazienti eseguire un'operazione sull'apertura dei seni mascellari mascellari, poiché tale procedura è causata da alcune indicazioni e controindicazioni.

Le frecce indicano il seno mascellare (mascellare) pieno di pus, se i farmaci non vengono aiutati, viene indicato un seno mascellare.

Le principali condizioni patologiche del corpo in cui prescrivono i seni mascellari del seno mascellare sono:

  1. Lo sviluppo della cisti della mascella superiore.
  2. Sinusite cronica.
  3. Formazione di sinusite purulenta.
  4. Dolori lunghi e persistenti che si estendono al viso, specialmente nella parte infraorbitale.
  5. Congestione nasale
  6. L'aspetto di un odore specifico dalla cavità nasale, che può essere caratterizzato dalla progressione del processo purulento.
  7. Lo sviluppo di polipi che interferiscono con la normale respirazione nasale.
  8. Mancanza di adeguati risultati terapeutici nel trattamento dei farmaci sinusiti.

Al contrario, è vietato condurre seni mascellari del seno mascellare in questi casi:

Sinusite endoscopica delicata

Il seno mascellare endonasale dei seni mascellari mascellari è l'intervento chirurgico più comune, poiché a causa di questa operazione non vi è un forte danno ai tessuti molli, quindi non ci sono complicazioni o minime.

Sulla parete frontale del seno mascellare, una piccola apertura di trapanazione viene effettuata per il successivo inserimento dell'endoscopio.

I principali vantaggi del seno sinusale endoscopico dei seni mascellari sono:

  1. Nel sito dei seni mascellari non vi è alcuna incisione profonda, come nel caso della sinusite mascellare radicale, quindi, in futuro, cicatrici e cicatrici non si formano sulla pelle.
  2. L'operazione è accompagnata dall'uso di una speciale fotocamera, grazie alla quale è possibile tracciare il corso dell'azione del chirurgo. Per questo motivo, l'endoscopia è meglio tollerata dai pazienti ed è raramente caratterizzata da complicanze.
  3. Riparazione rapida dei tessuti sinusali e breve periodo di riabilitazione.
  4. Lo sviluppo di edema minimo dopo i seni mascellari del seno mascellare, che scompare in modo indipendente dopo un po '.

Prima dell'apertura dei seni mascellari mascellari, il paziente viene inviato per un esame completo. Successivamente, sulla base dei risultati, viene valutato lo stato dei seni, viene rilevata la presenza di fluido essudativo e l'operazione viene decisa.

La chirurgia sinusale endoscopica dei seni mascellari mascellari viene eseguita in condizioni stazionarie. L'operazione viene eseguita in anestesia locale o generale. L'anestesia locale è più comunemente usata.

La durata della chirurgia del seno endoscopica risparmiante non supera i 30 minuti. Al posto dei seni mascellari, piccole forature vengono realizzate utilizzando aghi con un diametro di 0,2 mm.

Grazie a questo dispositivo, viene eseguito il sanamento dei seni mascellari e quindi vengono lavati con soluzioni antisettiche.

Fatturato del mascellare radicale di Caldwell Luke

La tecnica radicale del seno mascellare del seno mascellare è stata sviluppata dal grande medico Caldwell Luke. Questa operazione viene eseguita in anestesia locale o utilizzando anestesia generale locale.

L'incisione radicale di Caldull-Luc viene eseguita con un seno radicale, che viene usato sempre meno

Il corso dell'operazione include le azioni seguenti del dottore:

Altri tipi di sinusite

Attualmente, ci sono molte tecniche per la sinusite del seno mascellare, e sono tutti ampiamente utilizzati in otorinolaringoiatria.

La scelta di un'operazione viene effettuata da un medico, a seconda della gravità della condizione, della particolare struttura facciale e della capacità dei tessuti di rigenerarsi.

Oltre al classico funzionamento del seno mascellare di Caldwell Luke, ci sono altri modi:

Complicazioni dopo chirurgia sinusale

Se si violano le raccomandazioni mediche durante il periodo di riabilitazione, il paziente può sviluppare complicanze dopo il seno mascellare del seno mascellare. Sono determinati da sanguinamento nasale, nausea, mal di testa e scarico mucoso dalla cavità nasale.

Nausea, mal di testa e sangue dal naso possono verificarsi dopo l'intervento chirurgico sinusale.

La gravità delle conseguenze dipende in gran parte dalla tecnica dell'operazione. Di solito, il ricorso più frequente al metodo endoscopico è caratterizzato da una minima traumatizzazione e dalla quasi totale assenza di complicanze.

Per escludere le conseguenze dopo i seni mascellari dei seni mascellari, dovresti scegliere con cura un medico specialista e dopo l'operazione segui indiscutibilmente il parere del medico.

Quasi sempre, dopo l'intervento al seno mascellare sinusale, i pazienti notano intorpidimento alle labbra. Questa condizione non è pericolosa ed è determinata dall'azione dell'anestesia.

Il gonfiore accompagna sempre il paziente dopo qualsiasi intervento chirurgico, anche con sinusite mascellare. Perché come risultato di questa operazione c'è una violazione dell'integrità dei tessuti molli e dei vasi sanguigni. Se si applica un impacco freddo, è possibile eliminare il gonfiore nell'area dei seni.

Se si verifica un gonfiore ricorrente della guancia dopo l'intervento chirurgico sinusale, consultare immediatamente un medico. Poiché questa condizione è spesso accompagnata dall'introduzione di infezione nella cavità del seno mascellare.

Poiché, a seguito dell'apertura dei seni mascellari mascellari, il chirurgo può perforare il labbro superiore, si osserva spesso dolore ai denti, che viene fermato dai farmaci come indicato dal medico.

Tutti sanno che qualsiasi operazione è caratterizzata dalla dissezione del tessuto e delle cuciture. Quando la chirurgia del seno, a seconda del metodo di funzionamento, utilizzare anche punti per accrescimento dei tessuti. Dopo la separazione dall'anestesia, questo posto può essere molto dolorante, quindi il medico consiglia al paziente l'uso di antidolorifici.

Ogni persona è diversa, quindi reagisce in modo diverso agli effetti dell'anestesia e degli interventi chirurgici. Alcune persone possono avere un mal di testa, che può essere temporaneo e può essere facilmente interrotto da pillole.

Se, dopo un intervento chirurgico sinusale, vi è uno scarico dalla cavità nasale di densi coaguli che defluiscono nella gola, si dovrebbe visitare un medico. Perché in una persona sana questo non dovrebbe accadere. La causa del muco giallo che scorre lungo la parte posteriore della faringe può essere l'infezione del corpo con i microbi. Pertanto, ritardare il viaggio all'otorinolaringoiatra non è auspicabile.

  • Perché il volto è deformato

Molto raramente nel processo di apertura dei seni mascellari mascellari si nota la deformità del viso. Questa condizione è determinata da azioni inaccurate del medico o da un'estesa infiammazione dei seni mascellari e dall'accumulo di essudato purulento in essi.

  • Può mantenere la temperatura

In rari casi, dopo l'intervento chirurgico, il seno mascellare dei seni mascellari nei pazienti può avere una temperatura corporea elevata, che non provoca disagio significativo al paziente e passa da solo diversi giorni dopo.

Riabilitazione e recupero nel periodo postoperatorio

Al fine di guarire rapidamente i tessuti molli e ripristinare i seni mascellari dopo la sinusite durante l'intervento chirurgico sinusale, nel periodo postoperatorio, è necessario seguire alcune raccomandazioni del medico, che contribuirà a evitare lo sviluppo di conseguenze negative.

Di norma, dopo l'operazione di sinusite mascellare nei seni mascellari mascellari, il paziente deve venire nello studio del medico entro un mese in determinati giorni per valutare la condizione e il risultato della sinusite mascellare.

Trattamento della sinusite

La sinusite può essere trattata in diversi modi:

  • Conservativo (antibiotici, gocce di vasocostrittore, fisioterapia, lavaggio nasale).
  • Puntura del seno mascellare per estrazione e risciacquo del pus.
  • Trattamento chirurgico (misura estrema) - sinusite mascellare.

Quando è indicato un seno mascellare

La sinusite mascellare è una misura estrema di trattamento della patologia del seno mascellare. È nominata nei casi in cui altre misure non possono curare la malattia. Fondamentalmente è:

  1. Sinusite cronica che non è suscettibile di trattamento conservativo.
  2. La mancanza di effetto da ripetute forature del seno.
  3. Sinusite odontogena.
  4. Sinusite poliforme
  5. Cisti della mascella superiore.
  6. Neoplasma, sospetto di malignità.
  7. Corpi estranei nel seno (materiale di riempimento, detriti di radici dentali, strumenti dentali).
  8. Corso complicato di sinusite purulenta acuta.

L'hymorotomy è un classico e endoscopico.

Preparati per la chirurgia del seno

La chirurgia del seno chirurgico è di solito un'operazione pianificata (ad eccezione della chirurgia del seno di emergenza per complicanze della sinusite purulenta - meningite, ascesso orbitale).

La preparazione per la chirurgia include:

  • Tomografia computerizzata dei seni.
  • Radiografia dei seni.
  • Haymoroscopy (non prescritto per tutti, secondo le indicazioni).
  • Esami del sangue, urina.
  • Coagulazione.
  • Semina microbiologica del muco dal seno.
  • Chest X-rays.
  • Esame di un terapeuta
  • Esame del dentista
  • ECG per pazienti di età superiore ai 40 anni.

Controindicazioni alla chirurgia

L'operazione non verrà eseguita se disponibile:

  1. Malattia infettiva acuta.
  2. Malattie croniche del cuore, polmoni, fegato, reni nel loro corso grave.
  3. Decorso del diabete scompensato.
  4. Disturbo della coagulazione del sangue
  5. Esacerbazione dell'infiammazione nel seno (controindicazione relativa).

Il metodo classico di sinusite mascellare

Questo metodo è radicale, poiché produce il più ampio accesso possibile al seno.

L'operazione viene generalmente eseguita in anestesia generale, in rari casi è possibile l'anestesia locale.

Il metodo più comune di sinusite mascellare classica è la sinusite mascellare di Caldwell-Luc.

Posizione - sdraiato sulla schiena. Viene praticata un'incisione nella cavità orale appena al di sotto della piega transitoria nell'area di proiezione della parete anteriore del seno mascellare di 4-5 cm di lunghezza, mentre il lembo della membrana mucosa viene spostato verso l'alto. Quindi fai un buco nel muro osseo con uno speciale trapano o scalpello. Le pinze per ossa espandono il buco. Il diametro del foro è di circa 1-1,5 cm, quindi si ottiene un accesso sufficientemente ampio al seno.

La fase successiva dell'operazione è la pulizia del seno con un cucchiaio speciale. Placca patologica rimossa, muco, pus, granulazione, mucosa alterata. Il seno viene lavato con antisettici.

Con l'aiuto degli stessi strumenti ossei produce una parziale distruzione della parete del seno, separandola dal passaggio nasale inferiore. Cioè, viene creata una comunicazione diretta del seno con la cavità nasale. I turfori di iodoformio sono inseriti in questo buco, imbrattati con gelatina di petrolio. Servono come drenaggio. La fine del tampone viene visualizzata a prua.

Il messaggio con la cavità nasale, creato durante l'operazione, serve per un adeguato drenaggio e aerazione del seno, e anche attraverso di esso è possibile lavare il seno mascellare dopo l'operazione con soluzioni antibiotiche.

La ferita dalla bocca è suturata.

L'operazione dura circa un'ora.

Dopo l'intervento

Trattamento stazionario dopo sinusite aperta - almeno due settimane. Dopo l'intervento chirurgico c'è dolore, fastidio al viso, gonfiore, intorpidimento e senso dell'olfatto alterato.

I tamponi dalla cavità nasale vengono rimossi il 3 ° giorno. Le cuciture in bocca vengono rimosse dopo una settimana.

Dopo la rimozione dei tamponi, la cavità nasale viene lavata con antisettici, vengono instillate gocce vasocostrittive. Anche i punti in bocca vengono lavorati quotidianamente, si procede al risciacquo con un antisettico. Per la prevenzione delle complicanze infettive, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro o tenendo conto dell'inoculo batterico di materiale staccabile effettuato prima dell'operazione.

Per ridurre il gonfiore del viso, è possibile applicare una benda di pressione sulla zona delle guance, anche il ghiaccio è praticato.

L'edema delle guance può persistere fino a 10 giorni. Per accelerare il riassorbimento vengono anche prescritte procedure fisioterapeutiche (UHF, elettroforesi con farmaci).

I principali vantaggi della sinusite mascellare aperta:

  • Basso costo
  • La possibilità di tenere in qualsiasi reparto ORL.
  • Il più grande radicalismo sanificante dei seni.

Svantaggi e possibili complicanze della sinusite mascellare classica:

  1. L'invasività dell'operazione.
  2. Lungo periodo di ospedalizzazione.
  3. Un periodo sufficientemente lungo di disagio e disagio dopo l'intervento chirurgico.
  4. Grande rischio di complicanze (sanguinamento, danni al nervo trigemino, formazione di fistole).

La complicanza più grave dopo un tale seno mascellare è il danno al nervo trigemino. Le conseguenze - una violazione delle espressioni facciali, così come un forte dolore nella zona del nervo danneggiato.

Video: un esempio di sinusite mascellare aperta

Chirurgia endoscopica del seno

Il metodo endoscopico di apertura del seno mascellare oggi è il metodo più moderno per trattare la sua patologia nei casi in cui altri metodi non hanno alcun effetto.

L'accesso endoscopico è l'accesso senza incisioni dalla cavità nasale o (meno comunemente) dalla cavità orale. Una foratura viene effettuata nella parete del seno mascellare, attraverso la quale viene inserito un endoscopio. La puntura può essere fatta da diversi approcci: endonasale - dal passaggio nasale inferiore o medio, dalla cavità orale attraverso la parete anteriore del seno, così come attraverso il foro del dente estratto o attraverso l'apertura fistola esistente.

La scelta dell'accesso è determinata dal medico dopo un esame approfondito, tenendo conto delle preferenze del paziente. L'accesso endonasale è considerato il più fisiologico - espandendo la fistola naturale nel passaggio nasale medio.

La foratura del diametro non è superiore a 5 mm. L'immagine del microendoscopio viene trasmessa al monitor e il chirurgo è in grado di vedere la struttura interna del seno in un ingrandimento multiplo.

Con l'aiuto di speciali strumenti endoscopici, tutte le manipolazioni necessarie sono eseguite nel seno (lavaggio, rimozione di contenuti patologici, rimozione di polipi, cisti, corpi estranei, prelievo di materiale per l'esame istologico).

Il secondo obiettivo dell'operazione è l'espansione dei seni naturali del seno con la cavità nasale per il normale drenaggio dei seni in futuro.

L'intera operazione richiede circa 20-30 minuti. Di solito la posizione del paziente è sdraiata su una sedia comoda.

Può essere eseguito in anestesia locale e può essere utilizzata un'anestesia generale a breve termine (su richiesta del paziente). Aghi particolarmente fini vengono utilizzati per l'anestesia locale, il sito di iniezione viene pretrattato con un gel anestetico.

Soggiorno ospedaliero dopo chirurgia endoscopica del seno - non più di 2-3 giorni. L'operazione può anche essere eseguita su base ambulatoriale.

I principali vantaggi del metodo endoscopico:

  • Mancanza di tagli
  • Basso trauma, quasi senza sanguinamento.
  • Non c'è bisogno di anestesia generale.
  • Periodo di recupero rapido.
  • La possibilità di eseguire su base ambulatoriale.
  • Quasi nessun disagio e gonfiore dopo l'intervento chirurgico.

Lo svantaggio principale è la necessità di attrezzature speciali e qualificazione appropriata del chirurgo, che aumenta il costo dell'operazione.

L'operazione può essere eseguita da entrambi i medici ORL e chirurghi maxillo-facciali che sono stati addestrati in operazioni endoscopiche.

Raccomandazioni chiave dopo l'intervento chirurgico sinusale

Per il recupero dalla chirurgia, le seguenti linee guida dovrebbero essere seguite:

  1. Riposo, limitazione dell'attività fisica.
  2. Accettazione di farmaci antibatterici per 5-7 giorni.
  3. Assunzione di antidolorifici, se necessario.
  4. Risciacquare il naso con soluzioni saline.
  5. Su consiglio di un medico, instillazione di gocce di vasocostrittore o spray con glucocorticoidi.
  6. Conformità con un'igiene orale approfondita.
  7. Evitare le alte temperature (stare al caldo, bagni, saune, docce calde).
  8. Non mangiare cibi e bevande piccanti, caldi, troppo salati, escludere l'alcol.
  9. Evitare l'infezione con infezione virale.
  10. Supervisione presso l'otorinolaringoiatra nei termini specificati.

Video: un esempio di sinusite endoscopica

Selezione del paziente

Se il medico suggerisce un intervento chirurgico sinusale, molto probabilmente tutti gli altri trattamenti non hanno alcun effetto. Pertanto, l'operazione non dovrebbe essere posticipata. Secondo le recensioni di pazienti che hanno già avuto il seno mascellare, questo è ancora il metodo più radicale per il trattamento della sinusite cronica.

Dopo l'operazione, la congestione nasale, il mal di testa e la scarica cessano.

Se c'è una scelta, è meglio scegliere la chirurgia del seno endoscopico. Oltre a tutti i vantaggi sopra descritti, con la chirurgia endoscopica è possibile eliminare simultaneamente altri problemi che interferiscono con la normale respirazione nasale (correzione della curva del setto nasale, cropping delle concrezioni nasali ipertrofiche, ecc.).

Il costo del seno radicale inizia da 10 mila rubli (il funzionamento libero è possibile). Il costo della chirurgia endoscopica del seno è da 25 a 50 mila rubli.

Evidenza clinica di chirurgia sinusale

Otorinolaringoiatra chirurgico assegnato dopo un esame completo, sondaggio, ottenendo i risultati dei metodi diagnostici strumentali:

  • rilevamento di cisti che occupano più della metà del volume del seno;
  • la transizione di sinusite poliforme nello stadio di un prolungato cronico;
  • l'adesione della componente batterica con lo sviluppo di sinusite purulenta;
  • sospetta meningite, orbita flemmone, come complicazione di sinusite piogenica;
  • lo sviluppo della sinusite dopo le procedure dentistiche (genesi odontogena);
  • l'inefficacia della terapia conservativa;
  • la presenza di corpi estranei nel seno - più spesso è un materiale di riempimento, ma possono esserci frammenti di metallo dopo una ferita da proiettile;
  • dolori frequenti localizzati nelle aree infraorbitali;
  • il verificarsi di un odore particolare dal naso, determinato dal paziente;
  • dolore del carattere lamentoso o acuto nella proiezione della fila superiore di denti in assenza di patologia dentale;
  • la presenza di complicanze dopo il sollevamento del seno.

Preparazione e caratteristiche dell'operazione

Prima della procedura, il medico invierà al complesso di studi aggiuntivi:

  • esame del sangue (generale e biochimico);
  • analisi delle urine;
  • Sasso hemostasiogram;
  • scansione a raggi X o TC dei seni paranasali;
  • per i pazienti del gruppo di età più avanzata - ECG;
  • se necessario, consultare un terapeuta, un neurologo.

Sulla base dei dati di laboratorio ottenuti, il medico deciderà sulla possibilità di manipolazione, in quanto vi sono una serie di controindicazioni - cambiamenti marcati nel sistema di coagulazione del sangue, la grave condizione somatica del paziente.

Se i risultati del test soddisfano il medico, viene nominata la data della manipolazione. L'operazione si svolge al mattino a stomaco vuoto, la colazione è vietata, si può bere solo.

Ci sono tre opzioni per l'accesso chirurgico:

  • attraverso il muro anteriore (anteriore);
  • attraverso il passaggio nasale centrale;
  • attraverso la fistola oroantrale (comunicazione fistolosa tra il seno mascellare e la cavità orale).

A seconda della scelta dei metodi, del tipo di accesso chirurgico, della prevalenza e della localizzazione dei cambiamenti patologici, delle condizioni generali del paziente, il chirurgo seleziona l'anestesia locale o l'anestesia.

Il metodo classico di sinusite di Caldwell Luke

La sinusite radicale viene eseguita in anestesia generale e in anestesia locale. Il corso dell'operazione:

  1. Area di trattamento di operazione con sostanze antisettiche.
  2. Sotto il labbro superiore, eseguire un'incisione lineare orizzontale di tessuto gengivale largo fino a 6 cm.
  3. Il lembo del tessuto è separato, sollevato, così il chirurgo ottiene un approccio alle sezioni inferiori del seno mascellare.
  4. L'uso di strumenti speciali crea un buco nell'osso.
  5. Raschiare il contenuto patologico (pus, corpi estranei), drenare. Elaborare attentamente le sezioni superiori, in quanto il muro tra il seno mascellare e l'orbita è molto sottile.
  6. Creare una fistola artificiale con la cavità nasale, installare un tampone per rimuovere il contenuto.
  7. Cuciti sulla superficie della ferita

La chirurgia del seno radicale viene scelta quando è necessario ottenere un ampio accesso alla cavità del seno con processi patologici comuni pronunciati.

Lo svantaggio della tecnica è un lungo periodo di recupero, un alto rischio di complicanze postoperatorie (sanguinamento, danni al nervo trigemino).

Sinusite endoscopica delicata

La sinusite endoscopica oggi è una tecnica popolare, a causa degli effetti traumatici meno pronunciati. L'accesso avviene attraverso un'apertura fisiologica - il passaggio nasale. La durata dell'intera operazione non supera i 30 minuti, la degenza ospedaliera dura fino a 3 giorni, ma, possibilmente, viene eseguita in regime ambulatoriale. Viene eseguito in anestesia locale.

La sequenza della manipolazione:

  1. Il sito chirurgico viene pretrattato con un gel anestetico.
  2. Trascorri la sonda attraverso la cavità nasale al livello del turbinato medio.
  3. Se necessario, espandere il passaggio allungando o escissione marginale.
  4. Un endoscopio, costituito da una telecamera e un manipolatore, viene posizionato nella cavità mascellare.
  5. Dopo le necessarie manipolazioni, fuori dal seno.

I vantaggi della tecnica endoscopica di apertura dei seni mascellari (rispetto alla tecnica radicalica) sono i seguenti:

  • sono esclusi i cambiamenti cicatriziali sulla superficie della pelle dovuti all'assenza di incisioni;
  • rischio ridotto di complicanze postoperatorie;
  • il tempo di recupero è ridotto, l'edema dopo la manipolazione va più veloce.

Una possibile complicazione dopo l'intervento chirurgico è un danno al ramo del nervo trigemino.

Altre tecniche di chirurgia sinusale

Il chirurgo che esegue l'operazione di chirurgia del seno, sceglie il metodo di accesso basato sulla gravità della malattia, le condizioni generali del paziente, le caratteristiche fisiologiche della struttura del cranio facciale. Oggi esistono alternative alle operazioni radicali ed endoscopiche:

  1. Tecnica di Moore: penetrazione nel seno mascellare attraverso l'incisione di tessuti molli paralleli all'asse del naso.
  2. Metodo per Zimont: eseguire una resezione estesa delle pareti interne ed anteriori del seno. Una possibile conseguenza è il danno al secondo ramo del nervo trigemino, accompagnato da una sensazione intorpidita intorno alla bocca.
  3. Metodo di apertura del seno lungo lo Zaslavsky Neumann: l'accesso chirurgico passa dalla cavità orale attraverso la regione a livello del dente estratto. Complicazione: la formazione di un passaggio fistoloso nel sito dell'operazione.

Possibili complicazioni

Dopo un intervento chirurgico al seno, sorgono complicazioni, che sono divisi in fisiologico e patologico.

Nel primo caso:

  • la sensazione di intorpidimento delle labbra, dovuta all'azione della sostanza anestetica, scompare in poche ore dopo la manipolazione;
  • gonfiore intorno al naso e alla bocca a causa della violazione dell'integrità dei tessuti molli e delle strutture vascolari, che viene livellato usando impacchi con ghiaccio;
  • mal di testa - una conseguenza comune di qualsiasi manipolazione invasiva, fermata da analgesici;
  • l'aumento temporaneo della temperatura, in assenza di patologia chirurgica, passa senza ulteriori misure medicinali per diversi giorni;
  • il dolore nella mascella superiore a livello dei denti accompagna il periodo postoperatorio, se l'accesso era attraverso una fistola oroantrale;
  • disagio al livello della cucitura durante il periodo di recupero dall'anestesia.

La ragione per il secondo gruppo di complicanze è l'adesione di un'infezione batterica che richiede cure mediche immediate:

  • gonfiore unilaterale pronunciato delle guance a livello della sinusite mascellare;
  • l'asimmetria dei contorni del volto si verifica quando si danneggiano le strutture nervose durante l'intervento;
  • la secrezione della componente mucosa del colore giallo indica un'infezione.

Raccomandazioni dopo l'intervento chirurgico

Sinusite mascellare richiede un monitoraggio postoperatorio da un otorinolaringoiatra per un mese. Ulteriori visite al medico sono determinate dal tasso di guarigione e dall'assenza di ricadute.

Per escludere l'adesione di un'infezione batterica, gli antibiotici e le soluzioni per il lavaggio della cavità nasale sono prescritti dal corso. Inoltre - antistaminici, al fine di ridurre la gravità dell'edema postoperatorio. Con l'accesso endonasale, si nota gonfiore della mucosa nasale, che viene alleviato da gocce o spray vasocostrittori.

Il riposo è raccomandato dopo l'intervento chirurgico. Per 2 mesi - scherma dallo sforzo fisico.

Per prevenire l'infezione, è necessario rifiutare temporaneamente di visitare la piscina. Bagno, sauna, doccia calda, lunga permanenza al sole sono controindicati nel primo mese dopo l'intervento.

È importante regolare lo stile del cibo - per evitare cibi piccanti, freddi e caldi, poiché possono causare dolore.

Qualsiasi infezione virale (influenza, ARVI) può dare complicazioni pronunciate dopo l'intervento chirurgico. Pertanto, è necessario evitare l'ipotermia. Durante il periodo di malattie di massa, per effettuare misure preventive - l'assunzione di complessi vitaminici, indossando una benda di garza, riduce il contatto con persone malate.

Una visita al sanatorio, grotte di sale accelera il processo di recupero, aumentando le funzioni protettive generali del corpo.

Monitorare attentamente le condizioni, con un forte aumento della temperatura, dolore, gonfiore nella regione infraorbitale, insufficienza respiratoria, consultare immediatamente un medico.

conclusione

Processi infiammatori del seno mascellare quando il componente purulento è attaccato, la presenza di corpi estranei, grandi cisti, poliposi pronunciata richiedono un trattamento chirurgico - apertura del seno mascellare. Ci sono varie opzioni per l'operazione, la scelta è fatta dal medico curante.

Una prospettiva positiva dipenderà non solo dal chirurgo che esegue l'operazione, ma anche dal paziente. Quanto rigorosamente si atterrà alle raccomandazioni.

UDC - 616.216.1 - 002 - 089.819 - 06 - 092 D.S. Demyanik, G.A. Poberezhnik

CARATTERE E CONDIZIONI DI OCCORRENZA DELLE COMPLICANZE DOPO L'IPROMOTOMIA

Kharkiv National Medical University

Dichiarazione di problemi e analisi di ricerca

Il numero di pazienti con sinusite mascellare è del 7% - 21,3% del numero totale di pazienti dentali chirurgici con processi infiammatori purulenti dell'area mascellare-facciale [4,5,7,8]. La letteratura esamina l'eziologia, la patogenesi, i cambiamenti patologici, le caratteristiche cliniche, la diagnosi e il trattamento della sinusite mascellare, ma il problema del trattamento della sinusite mascellare rimane molti problemi irrisolti [1,2,3,6,9,10]. Una delle principali cause di complicanze che si verificano dopo il trattamento. Gli autori notano un aumento delle complicanze postoperatorie, che a loro volta vanno dal 30% al 50% [5,6,9]. Date le informazioni di cui sopra, si deve notare che le questioni relative alla determinazione delle complicanze più comuni, i metodi di prevenzione e trattamento rimangono pertinenti.

L'obiettivo è determinare la natura e i tempi delle complicazioni dopo l'ictus del seno in pazienti con sinusite mascellare.

La tabella mostra che la causa, che più spesso causa sinusite mascellare, è forme diverse di parodontite (38,9%), in secondo luogo sono perforazioni e seni del seno mascellare (22,2%), il terzo posto è occupato da

Materiali e metodi

I risultati a lungo termine del trattamento chirurgico della sinusite mascellare sono stati studiati in pazienti da 6 mesi a 6 anni dopo l'intervento chirurgico. Abbiamo sviluppato un questionario

- un questionario, è stato inviato a 858 pazienti che sono stati trattati per sinusite mascellare nel reparto di odontoiatria dell'Ospedale Clinico Regionale di Kharkiv per il periodo dal 2006 al 2011. Sono state ricevute 221 risposte, che hanno rappresentato il 26% dei questionari inviati.

Risultati della ricerca e discussione

I risultati a lungo termine del trattamento della sinusite mascellare sono stati studiati in 221 pazienti da 858 inclusi nello studio. Il numero di questionari ricevuti è il seguente: 6 mesi - 32 questionari, 1 anno - 20 questionari, 1,5 anni -37 questionari, 2 anni - 48 questionari, 3 anni - 28 questionari, 4 anni - 18 questionari, 5 anni - 23 questionari, 6 anni - 15 profili. A seconda della causa della sinusite mascellare, i pazienti sono stati divisi in 6 gruppi, i cui dati sono presentati in Tabella. №1.

Cause di sinusite odontogena

cisti geniche (15,8%).

Un modello simile si osserva confrontando il numero di pazienti con diversa natura di sinusite negli anni di trattamento, come si può vedere dalla tabella. №2.

RAGIONI PER SINUSITE SUPERBIBRIC E NUMERO DI PAZIENTI IN GRUPPI Totale

Gruppo n. 1 Ciste odontogene Gruppo n. 2 Suppurazione di una cisti monostadio Gruppo n. 3 Diverse forme di parodontite Gruppo n. 4 Corpo estraneo nel seno mascellare Gruppo n. 5 Perforazione o seno del seno mascellare

35 13 86 17 49 221

Il numero di pazienti intervistati per il periodo 2006 - 2011

Cause di gruppo di sinusite mascellare dell'anno Totale (%)

2006 2007 2008 2009 2010 2011

1 Pazienti la cui cisti odontogena era la causa della sinusite odontogena 8 11 7 3 2 4 35 (15,8%)

2 Pazienti in cui la causa della sinusite odontogena era la suppurazione della cisti odontogena 6 4 2 - - 1 13 (5,9%)

3 Pazienti in cui varie forme di parodontite sono state la causa della sinusite odontogena 10 8 24 18 11 15 86 (38,9%)

4 Pazienti la cui causa di sinusite odontogena era un corpo estraneo del seno 2 6 4 3 1 1 17 (7,7%)

5 Pazienti in cui la perforazione o la fistola della cavità mascellare era la causa della sinusite odontogena 12 7 15 9 2 4 49 (22,2%)

6 Pazienti in cui non è stata identificata la causa dell'antrite odontogena 1 2 4 7 5 7 21 (9,5%)

Quindi, nel corso degli anni, la storia della malattia è stata dominata dalla causa della sinusite.

lo sviluppo di sinusite sullo sfondo di varie forme è stabilito. La natura e i tempi dell'identificazione di

parodontite (38,9%). Solo il 9,5% degli intervistati è elencato nella Tabella. №3.

La natura e la frequenza delle complicanze in gruppi di pazienti in tempi diversi, a seconda della causa

№ Pazienti, nei quali la causa della sinusite mascellare era cisti del gene odontoico Condizioni di insorgenza di complicanze Totale

6 mesi 1 anno 1.5 lezioni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 3 1 1 5

2 Irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino 1 1

3 Irritazione da reazione a temperatura 2 2

4 Senso di pesantezza nella proiezione del seno mascellare 1 2 1 4

5 Corso fistoloso ricorrente

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 2 3

7 Farmaci ripetuti 1 1

8 Lavare il seno mascellare 1 1

Le complicanze più frequenti in questo gruppo erano: secrezione nasale; meno comune: irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino, ripetuti trattamenti farmacologici e vampate

conoscenza del seno mascellare. Gli intervistati non hanno segnalato il verificarsi di recidiva della fistola.

Continuazione della tabella 3

№ Pazienti, nei quali la causa della sinusite mascellare era la suppurazione della ciste odontogena, il momento in cui si sono verificate le complicanze.

6 mesi 1 anno 1,5 anni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 1 2 1 1 5

2 Irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino 1 1

3 Reazione agli stimoli di temperatura 1 1

4 Senso di pesantezza nella proiezione del seno mascellare 1 1

5 Corso fistoloso ricorrente

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 1 2

7 Farmaci ripetuti 1 1

8 Lavare il seno mascellare 1 1

La complicazione più comune in questo gruppo è il trattamento ripetuto e il lavaggio.

ne, come nel precedente, c'era l'isolamento del seno mascellare dal piede. Non ha segnato il

sa. Meno comuni erano le complicazioni associate alla dentizione e la ricorrenza del decorso fistoloso.

irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino, reazione agli stimoli di temperatura,

Continuazione della tabella 3

№ Pazienti in cui la causa della sinusite mascellare aveva diverse forme di parodontite. Termini di insorgenza di complicanze Totale

6 mesi 1 anno 1.5 lezioni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 1 1

2 Irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino

3 Reazione agli stimoli di temperatura 1 1 2 3 7

4 Senso di pesantezza nella proiezione del seno mascellare 1 1 2

5 Percorso fistoloso ricorrente 1 1 2

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 2 1 4

7 Trattamento ripetuto del farmaco 1 1 2

8 Lavare il seno mascellare 2 1 3

Una complicazione frequente nel gruppo è la secrezione nasale. azione sugli stimoli di temperatura. Meno spesso

Continuazione della tabella 3

№ Pazienti con sinusite mascellare a corpi estranei sinusali Termini di complicanze Totale

6 mesi 1 anno 1.5 lezioni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 1 1 2

2 Irradiazione del dolore lungo il triplo nervo 1 1 1 1 4

3 Reazione agli stimoli di temperatura 1 1 2

4 Senso di pesantezza nella proiezione del gamore e del seno 1 1 1 3

5 Percorso fistoloso ricorrente 1 1

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 1 2

7 Farmaci ripetuti 1 1

8 Risciacquo del seno emorroidi 1 1

Secondo il questionario, l'irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino è stata una frequente complicazione. Meno comune: fistola ricorrente

secondo, trattamento re-farmaco, lavaggio del seno mascellare.

Continuazione della tabella 3

№ Pazienti le cui cause di sinusite mascellare erano perforazione o fistola della cavità IMOROVO E tempi di complicanze Totale

6 mesi 1 anno 1.5 lezioni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 1 1

2 Irradiazione del dolore lungo il triplo nervo 1 1

3 Reazione agli stimoli di temperatura 1 1 2

4 Senso di pesantezza nella proiezione del gamore e del seno 1 1 2

5 Percorso fistoloso ricorrente 1 1 1 1 4

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 1 1 3

7 Farmaci ripetuti 1 1

8 Risciacquo del seno emorroidi 1 1

Gli intervistati hanno spesso notato il nervo trigemino, ri-farmaco

ripetuti interventi chirurgici. Meno spesso: trattamento, lavaggio del seno mascellare.

scarica nasale, irradiazione del dolore lungo la strada

Continuazione della tabella 3

№ Pazienti in cui non è stata identificata la causa della sinusite mascellare Date di insorgenza di complicanze Totale

6 mesi 1 anno 1.5 lezioni 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni

1 secrezione nasale 1 1 1 3

2 Irradiazione del dolore lungo il nervo trigemino 1 1 2

3 Irritazione da reazione a temperatura 2 2

4 Senso di pesantezza nella proiezione del seno mascellare 2 2

5 Percorso fistoloso ricorrente 1 1 2

6 Intervento chirurgico ripetuto 1 2 1 4

7 Farmaci ripetuti 1 1

8 Lavare il seno mascellare 1 1

Una frequente complicazione era una esacerbazione delle recidive della sinusite mascellare con ripetuti interventi chirurgici. Meno comune: trattamento re-farmaco, lavaggio del seno mascellare.

Per una serie di complicazioni, c'era bisogno di un intervento re-chirurgico, che era associato a recidive della fistola del seno mascellare. Va notato qui che l'intervento ripetuto potrebbe essere causato non tanto da un'operazione insoddisfacente nel primo caso, quanto dal prolungato chroniosepsis. Tuttavia, è stato impossibile determinare se questa complicanza è secondaria dopo un precedente intervento chirurgico o primario, sulla base dei risultati del sondaggio.

Sulla base di quanto sopra, i pazienti che hanno avuto cisti odontogene hanno causato la sinusite mascellare, necessitavano di un secondo intervento chirurgico. Secondo i dati di 35 questionari ricevuti in 3 pazienti - uno dopo un anno, due dopo due. I pazienti la cui causa di sinusite mascellare era la suppurazione di una ciste odontogena, la chirurgia ripetuta era necessaria solo per due pazienti: uno dopo 3 anni, il secondo dopo 6 anni. Per i pazienti che hanno avuto diverse forme di parodontite per la causa della sinusite mascellare, è stato eseguito un intervento chirurgico ripetuto in quattro casi - uno

- in 1,5 anni, due - in 3 anni e un altro - in 6 anni. I pazienti la cui causa di sinusite mascellare era un corpo estraneo del seno, necessitavano di un intervento chirurgico ripetuto: due - uno dopo 1 anno, il secondo - dopo 3 anni. I pazienti per i quali perforazione o fistola della cavità mascellare era la causa della sinusite mascellare - 3

dopo 1 anno, 3 anni e 6 anni rispettivamente. I pazienti nei quali non era stata identificata la causa della sinusite mascellare, necessitavano di un intervento chirurgico ripetuto (quattro): uno dopo 6 mesi, due dopo 2 anni e uno dopo 6 anni. A giudicare da questi dati, la minor quantità di interventi chirurgici di intervento era in pazienti con sinusite odontogena causata da suppurazione di una ciste odontogena o di un corpo estraneo nel seno mascellare.

Conclusioni: durante il monitoraggio dei risultati immediati ea lungo termine, la maggior parte delle complicanze si sono verificate durante i primi 6 mesi dopo il trattamento di pazienti con una diagnosi di sinusite odontogena, per almeno 4 anni. Il numero minimo di interventi ripetuti è stato nei pazienti con sinusite odontogena, causata dalla suppurazione della cisti odontogena o di un corpo estraneo nel seno mascellare.

1. Artyushkevich A.S. Sulla questione della classificazione clinica della sinusite odontogena cronica / А.S. Artyushkevich, FB Ermakova // Bollettino di Otorinolaringoiatria. - 2000. - №2. - p.20 - 22.

2. Gerber V. Kh. Odtortorinogennaya forma di sinusite cronica / V. Kh. Gerber, T. G. Nesterenko, E. V. Khrustaleva // Russian rhinology. -2007. - № 2. - P. 62.

3. Dem'yanik D.S. Il monitoraggio è accelerato nei pazienti con sinusite odontogena / Dem'yanik DS, Poberezhnik GA // Galiziano Lіkarsky Visnik. -2010. - №4. - P. 14 - 16.

4. Morokhoev V.I. Tattica di un otorinolaringoiatra nel chiarire l'eziologia della sinusite / V.I. Morokhoev, R.G. Anyutin // Russian Rhinology. - 1998. -№4. - pp. 15-17.

5. Pavlenko A.V. Errori e complicanze nella diagnosi e nel trattamento della sinusite odontogena acuta e cronica / A.V. Pavlenko, G.P. Ber-

Nadskaya // Tecnologie dentali. - 2007. -№ 2. - 9.

6. Sysolyatin S.P. Valutazione comparativa dei metodi

di trattamento chirurgico di sinusite odontogena / S. P. Sysolyatin, P. G. Sysolyatin, M. N. 10.

Melnikov // Russian rhinology. - 2000.- №

7. Timofeev A.A. Linee guida per la chirurgia maxillo-facciale e la chirurgia dentale. -K.: Chervona Ruta, 2002. - 1022 p.

8. Eziologia della sinusite mascellare odontogena /

[G.Maresch, C.Ulm, P. Solar, G. Watzek] // HNO. -1999. - Vol. 47, 38. - Pag. 748 - 755.

I pazienti con sinusite mascellare odontogena rappresentano il 21,3% del numero totale di pazienti con processi infiammatori purulenti nella regione maxillo-facciale. Un numero di autori nota un aumento delle complicanze postoperatorie dal 30% al 50%. L'articolo presenta i risultati del monitoraggio retrospettivo in pazienti con sinusite odontogena, che sono stati trattati presso l'ospedale clinico regionale di Kharkov per 6 anni. Questionari ricevuti analizzati

221 pazienti da 858 distribuiti. Durante il monitoraggio è stato riscontrato che le maggiori complicanze erano

Va avanti i primi 6 mesi dopo il trattamento, almeno - al quarto anno. La complicazione più comune è la ricorrenza della sinusite, il più raro - corso fistoloso ricorrente.

Parole chiave: sinusite mascellare, monitoraggio, risultati a lungo termine.

Le malattie della sinusite superiore si sommano al 21,3% del numero totale di malattie dal basso - processi feroci del liceo. Autorizza a ordinare per lo sviluppo dell'accelerazione - dal 30% al 50%. Lo statuto presenta i risultati del monitoraggio retrospettivo ai disturbi della sinusite odontogena e trasferiti alla licenza nel centro regionale di Kharkov con 6 corde. Analizzati questionari otrimanі e 221 malattie da 858 rozslanih. Per ulteriore monitoraggio, è stato istituito, che ha accelerato più rapidamente nei primi 6 mesi della campagna, e nel quarto - il quarto. Naychastіshim ukladnennyam є ricaduta in sinusite, naydіkіsnіshim - recidiva noritsі.

Parole chiave: sinusite superiore, monitoraggio, risultati viddalenі.

Ci sono il 21,3% dei pazienti che soffrono di processi infiammatori della zona maxillo-facciale. Il numero di autori delle complicanze che vanno dal 30% al 50%. Questo articolo presenta una revisione dei pazienti con sinusite mascellare odontogena. 221 su 858 prodotti sono stati analizzati. È stato stabilito che era il quarto anno. È una ricorrenza del passaggio della fistola.

Parole chiave: sinusite mascellare, monitoraggio, risultati a lungo termine.

Legert K.G. Sinusite di origine odontogenica: implicazioni patofisiologiche del trattamento precoce // Legert K.G., Zimmerman M., Stierna P. // Acta Otolaryngol.- 2004.- Vol. 124 (6).- P. 655-63.

Nishimura T. Valutazione della sinusite mascellare dopo terapia conservativa con TC e bone SPECT / Nishimura T., lizuka T. // Clinical Imaging. 26, n. 3.-P. 153-160 (8).