Manuale Ecologo

Un muscolo molto importante è collegato al lungo processo (m Laxator tympani), che serve ad alleviare la tensione del timpano (vedi Audizione), e al breve un altro importante muscolo che affatica la membrana (tensore del timpano). Il secondo osso - l'incudine (inxus) - ha davvero la forma dell'incudine costituita da un corpo dotato di due processi: corto, attaccato al timpano per mezzo di un legamento, e lungo, che è dotato di un'apofisi, a volte considerato indipendente (detto lenticolare) osso (ossiculum lenticulare sylvii). Questo osso è adiacente al 3 ° osso - la staffa e la superficie esterna dell'incudine ha una rientranza nella quale riceve la testa del martello. La staffa consiste in una testa articolata con un osso lenticolare e due in partenza dalla testa e arcate curve (crura), limitando lo spazio, stretto da una membrana speciale (membrana propr ia stapidis) e appoggiato sul terzo componente della staffa - nella fase, bloccando l'ovale finestra del labirinto. Columella auris è di solito un osso polochkuidny, appoggiando un'estremità nel timpano, e l'altro in una finestra ovale. In molti mammiferi inferiori, la staffa ha la stessa forma di colonna, ma in quelle più alte, invece della colonna, abbiamo due ginocchia, tra le quali passa l'arteria, che però solo in alcuni mammiferi (roditori, insettivori) rimane per la vita, e nella maggior parte compreso negli umani, scompare.

Dizionario enciclopedico di F.A. Brockhaus e I.A. Efron. - S.-PB.: Brockhaus-Efron. 1890-1907.

Guarda cosa sono gli "ossicini uditivi *" in altri dizionari:

Ossa dell'audizione - Ossa dell'udito, un complesso di piccole ossa in media EAR della maggior parte dei mammiferi. Gli ossicini uditivi sono il malleus, l'incudine e la staffa. Oscillazioni del timpano (nella cavità timpanica) vengono catturate dal martello, amplificate...... Dizionario enciclopedico scientifico e tecnico

HEARING BONES - See Bones, Auditory... Dizionario esplicativo di psicologia

Gli ossicini uditivi (ossicula auditiva) si trovano nella cavità dell'orecchio medio dei vertebrati e rappresentano morfologicamente parti dello scheletro viscerale (vedi Vertebrati). Anfibi, rettili e uccelli hanno un solo osso, corrispondente a una staffa (stap) e chiamato...... Dizionario enciclopedico di F.A. Brockhaus e I.A. Efron

Ossicini uditivi - Tre ossicini in miniatura del martello dell'orecchio medio, dell'incudine e della staffa, coinvolti nella trasmissione della pressione del suono nell'orecchio interno... Psicologia delle sensazioni: glossario

Gli ossicini uditivi (audite dell'ossicula), il diritto - il martello; testa di martello; l'incudine è l'articolazione del martello; incudine; gamba corta dell'incudine; gamba lunga dell'incudine; incudine stapedionario dell'incudine; staffa; staffa della gamba posteriore; staffa di base; gamba anteriore della staffa; maneggiare...... Atlante di anatomia umana

ossicini uditivi - (ossicula auditus, PNA, BNA, ossicula tympani, JNA) vedi Elenco di Anat. termini... Grande Dizionario Medico

BONES, HEARING - Un insieme di tre piccole ossa (martello, incudine e staffa) nell'orecchio medio, che trasmettono le vibrazioni del tamburo alla coclea... Dizionario esplicativo di psicologia

L'orecchio medio - (auris media) (figura 287), chiamato anche la cavità timpanica (cavum tympani), è un sistema di conduzione del suono che include diversi componenti. Il timpano (membrana timpani) (figura 287, 288) è su...... Atlante di anatomia umana

ORECCHIO MEDIO - MEDIO ORECCHIO. Filogenesi. Nello sviluppo storico dell'apparecchio acustico, un dispositivo ausiliario, cosiddetto, inizia ad unirsi alla più antica formazione dell'orecchio interno ad un certo livello. il dipartimento di conduzione del suono, la parte più profonda del rico è C... Grande enciclopedia medica

L'orecchio medio (aurus media) è la parte dell'orecchio tra l'orecchio esterno e quello interno, che svolge la funzione di conduzione del suono. L'orecchio medio si trova nell'osso temporale e consiste di tre cavità aeree comunicanti. Il principale è la cavità timpanica (cavum...... Enciclopedia medica

Qual è il ruolo degli ossicini uditivi dell'orecchio medio: lo scopo e la funzione

Un elemento importante del corpo umano sono gli ossicini uditivi. Queste formazioni in miniatura svolgono quasi il ruolo principale nel processo di percezione del suono. Senza di loro è impossibile immaginare la trasmissione delle vibrazioni e delle vibrazioni delle onde, quindi è importante proteggerle dalle malattie. Di per sé, queste ossa hanno una struttura interessante. Questo, così come il principio del loro funzionamento, dovrebbero essere discussi in modo più dettagliato.

Tipi di ossicini uditivi e loro posizione

Nella cavità dell'orecchio medio c'è la percezione delle vibrazioni sonore e della loro ulteriore trasmissione all'interno dell'organo. Tutto questo diventa possibile grazie alla presenza di speciali formazioni ossee.

Le ossa sono ricoperte da uno strato di epitelio, quindi non danneggiano il timpano.

Sono uniti in un unico gruppo - ossicini uditivi. Per capire il principio del loro lavoro, è necessario sapere come vengono chiamati questi elementi:

Nonostante le loro piccole dimensioni, il ruolo di ciascuno è inestimabile. Hanno ricevuto il loro nome a causa di una forma speciale, simile a un martello, incudine e staffa. Per quale scopo ogni ossus uditivo serve, consideriamo ulteriormente.

Per quanto riguarda la posizione, le ossa sono nella cavità dell'orecchio medio. Attraverso il fissaggio delle formazioni muscolari, sono adiacenti al timpano ed escono dal vestibolo della finestra. Quest'ultimo apre il passaggio dall'orecchio medio verso l'interno.

Tutte e tre le ossa formano un sistema completo. Sono interconnessi da giunti e la loro forma garantisce una perfetta vestibilità. I seguenti pacchetti possono essere distinti:

  • C'è una fossa articolare nel corpo dell'incudine, che si adatta al malleo, o meglio, con la sua testa;
  • processo lenticolare sulla gamba lunga dell'incudine collegata alla testa della staffa.
  • la gamba posteriore e anteriore dell'osso è unita alla base.

Di conseguenza, si formano due articolazioni articolari e gli elementi estremi si uniscono ai muscoli. Il muscolo che tende il timpano cattura il manico del malleus. Con il suo aiuto è messo in moto. Il suo muscolo antagonista, che si collega alla gamba posteriore della staffa, regola la pressione alla base della pietra nella finestra del vestibolo.

funzioni

Successivamente, è necessario scoprire quale ruolo svolgono gli ossicini uditivi nel processo di percezione dei suoni. Il loro lavoro adeguato è necessario per la trasmissione completa dei segnali sonori. Alla minima deviazione dalla norma, si verifica la perdita dell'udito conduttivo.

Due compiti principali di questi elementi dovrebbero essere distinti:

  • conduzione ossea di onde sonore e vibrazioni;
  • trasmissione meccanica di segnali esterni.

Quando le onde sonore entrano nell'orecchio, si verificano vibrazioni del timpano. Questo è possibile grazie alla contrazione dei muscoli e al movimento delle ossa. Al fine di prevenire danni nella cavità dell'orecchio medio, il controllo sulla reazione di elementi mobili viene effettuato parzialmente al livello riflesso. La contrazione muscolare impedisce alle ossa di esitare eccessivamente.

A causa del fatto che il manico del martello è abbastanza lungo, quando un muscolo viene sollecitato, si verifica un effetto leva. Di conseguenza, anche i piccoli messaggi audio provocano una reazione corrispondente. Il legamento auricolare del malleus, incus e stapes trasmette un segnale sulla soglia dell'orecchio interno. Inoltre, il ruolo principale nel trasferimento di informazioni appartiene ai sensori e alle terminazioni nervose.

Relazione con altri elementi

Gli ossicini uditivi sono strettamente interconnessi con l'aiuto di nodi articolari. Inoltre, sono collegati ad altri elementi, formando una catena continua di sistemi di trasmissione del suono. La comunicazione con i collegamenti precedenti e successivi viene effettuata con l'aiuto dei muscoli.

La prima direzione è il timpano e il muscolo che lo affatica. La membrana sottile forma un legamento a causa del processo muscolare collegato al manico del malleus. I tagli riflessi proteggono la membrana dalla rottura con forti rumori. Tuttavia, carichi eccessivi possono non solo danneggiare una membrana così sensibile, ma anche spostare l'osso stesso.

La seconda direzione è l'uscita della base della staffa in una finestra ovale. Il muscolo stapediale trattiene la gamba e allevia la pressione sulla finestra del vestibolo. È in questa parte che il segnale viene trasmesso al livello successivo. Dalle fosse dell'orecchio medio, gli impulsi vengono trasferiti all'orecchio interno, dove il segnale viene trasformato e quindi trasmesso lungo il nervo uditivo al cervello.

Pertanto, le ossa fungono da collegamento nel sistema per ricevere, trasmettere ed elaborare informazioni audio. Se la cavità dell'orecchio medio è soggetta a cambiamenti a causa di patologie, lesioni o malattie, il funzionamento degli elementi può essere compromesso. È importante prevenire lo spostamento, il blocco e la deformazione delle ossa fragili. In alcuni casi, l'otochirurgia e le protesi vengono in soccorso.

Quali sono gli ossicini uditivi?

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

La risposta

La risposta è data

69lolka69

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

Guarda il video per accedere alla risposta

Oh no!
Le visualizzazioni di risposta sono finite

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

Ossicini uditivi

Gli ossicini uditivi (ossicula auditus) comprendono il malleus (malleus), l'incudine (incudine) e la staffa (stapes) (figura 557).

557. Ossicini uditivi, giusto.

1 - articulatio incudomalleolaris;
2 - crus breve incudis;
3 - incudine;
4 - incudis crus longum;
5 - articulatio incudostapedia;
6 - staffa;
7 - manubrio mallei;
8 - malleus;
9 - processus anterior;
10 - caput mallei.

Hammer. Il martello ha un collo (collum mallei) e un manico (manubrium mallei). La testa del malleus (caput mallei) collega l'articolazione dell'incudine-martello (articulatio incudomallearis) con il corpo dell'incudine. Il manico del malleo cresce insieme al timpano e un muscolo è attaccato al collo del martello, che stringe il timpano (tensore del timpano).

Anvil. L'incudine, lungo 6-7 mm, è costituito da un corpo (corpus incudis) e due gambe: una corta (crus breve) e una lunga (crus longum). La gamba lunga reca un processo lenticolare (processus lenticularis), articola l'articolazione dell'incudine con la testa della staffa (articulatio incudostapedia).

Stirrup. La staffa ha una testa (caput stapedis), zampe anteriori e posteriori (crura anterius et posterius) e una base (base stapedis). Il muscolo stapediale è attaccato alla gamba posteriore (M. Stapedius). La base della staffa è inserita nella finestra ovale del vestibolo del labirinto. Il legamento anulare (ligare anulare stapedis) nella forma di una membrana situata tra la base delle staffe e il bordo della finestra ovale fornisce la mobilità delle staffe quando esposte alle onde d'aria sul timpano.

Muscoli degli ossicini uditivi
Due muscoli striati sono attaccati agli ossicini uditivi. 1. Il timpano tenditore del muscolo (M. Tensor Tympani), origina dalle pareti del canale muscolo-tubulare dell'osso temporale ed è attaccato al collo del malleus.

Funzione. Tirando il manico del martello all'interno del timpano, tendendo il timpano, così il timpano è teso e concavo nella cavità dell'innervazione dell'orecchio medio (V paio di nervi).

2. Il muscolo della staffa (M. Stapedius) inizia nello spessore dell'elevazione piramidale della parete mastoidea della cavità timpanica ed è attaccato alla gamba posteriore della staffa.

Funzione. Restringendo, rimuove dal foro la base della staffa (VII coppia di nervi di innervazione). Con forti oscillazioni degli ossicini uditivi, insieme al muscolo precedente, tiene gli ossicini uditivi, riducendo il loro spostamento.

Gli ossicini uditivi collegati da articolazioni e muscoli dell'orecchio medio provvedono a condurre vibrazioni d'aria di varia intensità.

Ossicini uditivi

(ossicula auditiva) - si trovano nella cavità dell'orecchio medio dei vertebrati e rappresentano morfologicamente parti dello scheletro viscerale (vedi Vertebrati). Anfibi, rettili e uccelli hanno un solo osso, corrispondente alla staffa (stap) e chiamata columella auris. Nei mammiferi, in particolare nell'uomo, ci sono 3 pietre principali: l'Hammer (malleus), che consiste in una testa e un manico che porta due processi, corti e lunghi, strettamente collegati al timpano.

Un muscolo molto importante è collegato al lungo processo (m Laxator tympani), che serve ad alleviare la tensione del timpano (vedi Audizione), e al breve un altro importante muscolo che affatica la membrana (tensore del timpano). Il secondo osso - l'incudine (inxus) - ha davvero la forma dell'incudine costituita da un corpo dotato di due processi: corto, attaccato al timpano per mezzo di un legamento, e lungo, che è dotato di un'apofisi, a volte considerato indipendente (detto lenticolare) osso (ossiculum lenticulare sylvii). Questo osso è adiacente al 3 ° osso - la staffa e la superficie esterna dell'incudine ha una rientranza nella quale riceve la testa del martello. La staffa consiste in una testa articolata con un osso lenticolare e due in partenza dalla testa e arcate curve (crura), limitando lo spazio coperto da una membrana speciale (membrana propria stapidis) e appoggiato sul terzo componente della staffa, la pedana che blocca la finestra ovale il labirinto. Columella auris è di solito un osso polochkuidny, appoggiando un'estremità nel timpano, e l'altro in una finestra ovale. In molti mammiferi inferiori, la staffa ha la stessa forma di colonna, ma in quelle più alte, invece della colonna, abbiamo due ginocchia, tra le quali passa l'arteria, che però solo in alcuni mammiferi (roditori, insettivori) rimane per la vita, e nella maggior parte compreso negli umani, scompare.

Quali sono gli ossicini uditivi?

Ci sono tre ossicini uditivi (Fig. 13): il malleus (malleus), l'incudine (incudine) e la staffa (stap). Tutti sono collegati tra loro da giunture molto perfette (giunzioni reali) nella forma di una catena molto mobile - dalla membrana alla finestra ovale - e sono usati per trasmettere le onde sonore al labirinto, specialmente per i toni bassi.

Fig. 13. Gli ossicini uditivi di una persona. 1 - impugnatura del martello; 2 - processo breve; 3 - manico a martello; 4 - testa del martello; 5 - articolazione del malleus con l'incudine; 6 - il corpo dell'incudine; 7 - il breve processo dell'incudine: 8 - il lungo processo dell'incudine; 9 - fondazione di base; 10 - gamba posteriore; 11 - testa della staffa; 12 - proc. lenticularis incudis.

Il malleus (malleus) è il più grande ossicino uditivo, lungo 8-9 mm, localizzato più esternamente (Fig. 13). Distingue: 1) una testa (capitulum) di forma leggermente allungata; sul retro della sua superficie interna c'è una sella, una cavità articolare, che si articola con l'incudine, 2) la presa (manubrio) - all'estremità inferiore è leggermente espansa con una spatola, e nella parte superiore ha 3) un processo breve (processus brevis), che, come già accennato, sporge il timpano all'esterno, nel condotto uditivo, nella forma di un tubercolo bianco in posizione eretta. 4) il collo del martello (collum) si trova tra la testa e il manico del martello, sulla cui superficie frontale c'è un lungo processo - processus longus s. Folii, racchiuso nella piega anteriore del timpano.

L'incudine è un po 'come un dente molare. Su di esso si distinguono: il corpo (corpo) e due processi - breve (Brevis) e lungo (P. Longus). Sul suo fronte, la superficie esterna è una cavità di sella articolare per una corrispondente elevazione sulla testa del martello. Il breve processo è diretto orizzontalmente posteriormente, e il lungo va verso il basso, parallelo al manico del malleus; leggermente posteriore al malleus, alla sua estremità inferiore piegata ha un piccolo processo con una superficie sferica per l'articolazione con la testa della staffa (processus lenticularis).

Uno stremyachko, o solo una staffa (staffa), ricorda da vicino una staffa di una sella; giace nel cranio quasi orizzontalmente. Su di esso si distinguono: il capitulum, sulla superficie esterna del quale vi è una cavità rotonda per l'articolazione con l'incudine processus lenticularis, da cui si estendono due archi o ginocchia; ginocchio posteriore più curvo, più ripido rispetto al davanti. Entrambe le estremità inferiori degli archi sono collegate da un gradino della staffa o base, che si trova nella finestra ovale ed è rinforzato in esso ligamentum annulare. Sul bordo anteriore, il poggiapiedi è più denso, più largo rispetto alla parte posteriore e consente la sua nota mobilità.

Il martello e l'incudine della loro massa principale giacciono nell'attico, e solo i loro lunghi processi sono nel cavum mesotympanlcum, così come la staffa.

Gli ossicini uditivi sono sospesi in uno spazio a forma di cupola e rinforzati tra loro e le pareti della cavità timpanica dall'intero sistema dei legamenti.

Legamento anteriore del malleus, lig. mallei anterius del lungo processo del malleus, nella composizione della piega anteriore va alla fissura Glaseri; legamento esterno - lig. mallei laterale - passa dalla parte inferiore esterna della testa del martello al bordo dell'incisura Rivini e costituisce la parete superiore della tasca di Prussac; fascio superiore - lig. mallei super. - va dalla cima della testa del martello alla parete superiore dell'attico; divide l'atticus in due divisioni: anteriore e posteriore. Legamento posteriore - lig. poster di mallei. - si allontana dalla superficie posteriore del martello - sulla continuazione della parte anteriore, ma all'indietro.

Legamento posteriore dell'incudine - lig. manifesto di incudini. - Passa dal breve processo dell'incudine alla parete posteriore dell'attico. Il suo legamento superiore va dalla sommità dell'incudine alla parete superiore dell'attico.

I legamenti anteriori e posteriori del malleo costituiscono, in senso stretto, un legamento, che è assiale per i movimenti del malleus.

Quali sono gli ossicini uditivi?

I tre piccoli ossicini uditivi nella cavità timpanica prendono il nome dal martello, dall'incudine e dalla staffa.

1. Il malleus, malleus, è dotato di una testa arrotondata, caput mallei, che, attraverso il collo, collum mallei, è collegata al manubrio, manleberum mallei.

2. L'incudine, l'incudine, ha un corpo, un incudine corporeo e due processi divergenti, di cui uno più corto, crus breve, è diretto all'indietro e poggia sulla fossa, e l'altro - il lungo processo, crus longum, corre parallelo al manico del martello medialmente e posteriormente da e alla sua estremità ha un piccolo ispessimento ovale, lenticularis processus, articolato con la staffa.

3. La staffa, la staffa, nella sua forma giustifica il suo nome e consiste in una piccola testa, caput stapedis, che porta una superficie articolare per l'incudine lenticularis processus e due gambe: anteriore, più diritta, crus anterius, e posteriore, più curva, crus posterius, che collegato con un piatto ovale, base stapedis, inserito nella finestra del vestibolo.
Alle giunzioni degli ossicini uditivi si formano due vere articolazioni a mobilità ridotta: articulatio incudomallearis e articulatio incudostapedia. La piastra della staffa si collega ai bordi della fenestra vestibolare attraverso il tessuto connettivo, la syndesmosis timpanato-stapedia.

Gli ossicini uditivi sono rafforzati, inoltre, da molti legamenti più separati. In generale, tutti e tre gli ossicini uditivi rappresentano una catena più o meno mobile che corre attraverso la cavità timpanica dal timpano al labirinto. La mobilità dei pozzi diminuisce gradualmente nella direzione dal martello alla staffa, che protegge l'organo a spirale, situato nell'orecchio interno, da eccessivi tremori e suoni acuti.

La catena di sementi svolge due funzioni:
1) suono di conduzione ossea e
2) trasmissione meccanica delle vibrazioni sonore alla finestra ovale del vestibolo, fenestra vestibuli.

Quali sono gli ossicini uditivi?

Ci sono tre ossicini uditivi (Fig. 13): il malleus (malleus), l'incudine (incudine) e la staffa (stap). Tutti sono collegati tra loro da giunture molto perfette (giunzioni reali) nella forma di una catena molto mobile - dalla membrana alla finestra ovale - e sono usati per trasmettere le onde sonore al labirinto, specialmente per i toni bassi.

Fig. 13. Gli ossicini uditivi di una persona. 1 - impugnatura del martello; 2 - processo breve; 3 - manico a martello; 4 - testa del martello; 5 - articolazione del malleus con l'incudine; 6 - il corpo dell'incudine; 7 - il breve processo dell'incudine: 8 - il lungo processo dell'incudine; 9 - fondazione di base; 10 - gamba posteriore; 11 - testa della staffa; 12 - proc. lenticularis incudis.

Il malleus (malleus) è il più grande ossicino uditivo, lungo 8-9 mm, localizzato più esternamente (Fig. 13). Distingue: 1) una testa (capitulum) di forma leggermente allungata; sul retro della sua superficie interna c'è una sella, una cavità articolare, che si articola con l'incudine, 2) la presa (manubrio) - all'estremità inferiore è leggermente espansa con una spatola, e nella parte superiore ha 3) un processo breve (processus brevis), che, come già accennato, sporge il timpano all'esterno, nel condotto uditivo, nella forma di un tubercolo bianco in posizione eretta. 4) il collo del martello (collum) si trova tra la testa e il manico del martello, sulla cui superficie frontale c'è un lungo processo - processus longus s. Folii, racchiuso nella piega anteriore del timpano.

L'incudine è un po 'come un dente molare. Su di esso si distinguono: il corpo (corpo) e due processi - breve (Brevis) e lungo (P. Longus). Sul suo fronte, la superficie esterna è una cavità di sella articolare per una corrispondente elevazione sulla testa del martello. Il breve processo è diretto orizzontalmente posteriormente, e il lungo va verso il basso, parallelo al manico del malleus; leggermente posteriore al malleus, alla sua estremità inferiore piegata ha un piccolo processo con una superficie sferica per l'articolazione con la testa della staffa (processus lenticularis).

Uno stremyachko, o solo una staffa (staffa), ricorda da vicino una staffa di una sella; giace nel cranio quasi orizzontalmente. Su di esso si distinguono: il capitulum, sulla superficie esterna del quale vi è una cavità rotonda per l'articolazione con l'incudine processus lenticularis, da cui si estendono due archi o ginocchia; ginocchio posteriore più curvo, più ripido rispetto al davanti. Entrambe le estremità inferiori degli archi sono collegate da un gradino della staffa o base, che si trova nella finestra ovale ed è rinforzato in esso ligamentum annulare. Sul bordo anteriore, il poggiapiedi è più denso, più largo rispetto alla parte posteriore e consente la sua nota mobilità.

Il martello e l'incudine della loro massa principale giacciono nell'attico, e solo i loro lunghi processi sono nel cavum mesotympanlcum, così come la staffa.

Gli ossicini uditivi sono sospesi in uno spazio a forma di cupola e rinforzati tra loro e le pareti della cavità timpanica dall'intero sistema dei legamenti.

Legamento anteriore del malleus, lig. mallei anterius del lungo processo del malleus, nella composizione della piega anteriore va alla fissura Glaseri; legamento esterno - lig. mallei laterale - passa dalla parte inferiore esterna della testa del martello al bordo dell'incisura Rivini e costituisce la parete superiore della tasca di Prussac; fascio superiore - lig. mallei super. - va dalla cima della testa del martello alla parete superiore dell'attico; divide l'atticus in due divisioni: anteriore e posteriore. Legamento posteriore - lig. poster di mallei. - si allontana dalla superficie posteriore del martello - sulla continuazione della parte anteriore, ma all'indietro.

Legamento posteriore dell'incudine - lig. manifesto di incudini. - Passa dal breve processo dell'incudine alla parete posteriore dell'attico. Il suo legamento superiore va dalla sommità dell'incudine alla parete superiore dell'attico.

I legamenti anteriori e posteriori del malleo costituiscono, in senso stretto, un legamento, che è assiale per i movimenti del malleus.